• Articolo Nairobi, 11 dicembre 2012
  • Nasce un nuovo organismo che unisce la giustizia allo sviluppo sostenibile

    Onu: il diritto ambientale ha un’arma in più

  • Il Congresso mondiale sulla giustizia, la governance e la legge per la sostenibilità ambientale ha visto i rappresentanti di oltre 60 paesi chiedere la creazione di una rete internazionale di sostegno

(Rinnovabili.it) – Il Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (UNEP) ha nominato in questi giorni un nuovo consiglio composto da figure giuridiche di rilievo  per promuovere il ruolo del diritto, della giustizia e del governance nel raggiungimento di uno sviluppo sostenibile. I nove membri del consiglio consultivo comprendono Giudici Delegati, alti magistrati, revisori legali e accademici;  a loro andrà il compito di fornire un orientamento strategico alla comunità internazionale per migliorare le basi giuridiche verso il raggiungimento di obiettivi ambientali internazionali, e di superare le barriere legali ad uno sviluppo sostenibile inclusivo.

 

“Stabilire nuovi e rafforzati meccanismi e quadri istituzionali, fondati sullo stato di diritto, è un prerequisito per il cambiamento necessario verso  una sostenibilità ambientale, una crescita economica verde e lo sradicamento della povertà”, ha commentato Amina Mohamed, Vice Direttore Esecutivo dell’UNEP, all’inaugurazione del nuovo organismo. “La giustizia sociale deve andare di pari passo con gli sforzi per migliorare la sostenibilità ambientale. Con la sua competenza e una portata globale, il nuovo consiglio sarà un potente difensore globale del diritto, della giustizia e del buon governo”, ha aggiunto Mohamed.