• Articolo Roma, 22 novembre 2018
  • Premio Spreco Zero: assegnati gli oscar della sostenibilità

  • Giunto alla sua sesta edizione, il Premio Vivere a Spreco Zero è promosso da Last Minute Market e premia ogni anno le buone pratiche messe in atto da enti pubblici, imprese, scuole e cittadini contro lo spreco

premio-spreco-zero-giobbe-covatta

Il testimonial del Premio Vivere Spreco Zero 2018, Giobbe Covatta.

 

Il Premio Spreco Zero è sostenuto anche da ANCI e Ministero dell’Ambiente

 

(Rinnovabili.it) – Un premio per far conoscere, valorizzare e promuovere la diffusione delle buone pratiche contro lo spreco implementate ogni giorno da imprese, amministrazioni, scuole e consumatori. Il Premio Vivere a Spreco Zero ha raggiunto anche quest’anno la sua missione consegnando gli oscar della sostenibilità a Maranello (categoria Comuni), Consorzio Bestack (categoria Imprese), Istituto Pacinotti di Taranto (categoria Scuole) e alla cittadina Valentina Brengola, con due menzioni speciali assegnate al progetto “Non Scado”, di Legambiente Ragusa, e all’associazione Assform, impegnata in eventi di prevenzione degli sprechi in Trentino. Promosso dalla campagna di Last Minute Market, Spreco Zero, e sostenuto da Comieco, Conapi, Conad e Camst, il premio è giunto alla sua sesta edizione e festeggia quest’anno i 20 anni di prevenzione degli sprechi alimentari, intrapresi proprio da Last Minute Market.

 

In prima linea a sostenere l’iniziativa anche l’Associazione Italiana dei Comuni Italiani (ANCI) e il  Ministero dell’Ambiente, impegnati a sensibilizzare Comuni e amministrazioni locali con iniziative finalizzate a contrastare lo spreco, così come previsto dagli obiettivi dell’Agenda 2030. Come riferito dal presidente dell’ANCI, Antonio Decaro, nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2018 del Premio Vivere a Spreco Zero 2018, i sindaci sono impegnati attivamente nella battaglia contro lo spreco, convinti che si possa davvero cambiare le cose lavorando sull’educazione e promuovendo iniziative ad hoc. “La lotta allo spreco – ha dichiarato Decaro – che è parte integrante dell’economia circolare, significa lotta alla povertà e sostenibilità di modelli di produzione e consumo virtuosi che generano a loro volta benefici economici e sociali”, aggiungendo anche che è intenzione dei sindaci introdurre in tutte le scuole come materia scolastica “educazione alla cittadinanza, i cui perni sono l’educazione alimentare e quella al rispetto dell’ambiente.

 

Soddisfatto il fondatore di Last Minute Market, Andrea Segrè, convinto che l’orizzonte Spreco Zero sarà raggiunto quando le buone pratiche saranno diventate prassi nella vita di tutti. La consegna del Premio si svolgerà mercoledì 28 novembre a Bologna. Testimonial di questa sesta edizione è l’artista Giobbe Covatta, scelto, si legge nelle motivazioni, “per l’attenzione, la sensibilità e l’efficacia d’impegno di un attore e autore fra i più amati dal grande pubblico”.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *