• Articolo Crotone, 19 febbraio 2014
  • Qualità aria, via al potenziamento rete monitoraggio

  • Romano: “risposta concreta alle esigenze di informazione i cittadini”

CalabriaL’assessore regionale all’Ambiente Giovanni Romano ha dato il via libera alle procedure per il potenziamento delle strutture dell’Arpac per il monitoraggio della qualità dell’aria.

L’Agenzia, diretta dal commissario Pietro Vasaturo, sta attivando, con le modalità previste dalla normativa statale e regionale vigente e senza ulteriori oneri a carico del bilancio, altri cinque mezzi mobili per il rilevamento della qualità dell’aria.

L’iniziativa si è resa necessaria sia a seguito delle segnalazioni pervenute da numerose zone urbanizzate della Regione e dalle aree dove insistono stabilimenti produttivi particolarmente impattanti per le emissioni in atmosfera come il complesso siderurgico delle Fonderie Pisano a Salerno, sia per le attività specificamente previste ed introdotte dalla legge di conversione con modifiche del dl 136/2013.

“In questo modo – dichiara l’assessore Romano – diamo una prima risposta concreta alle esigenze di informazione avanzate dai cittadini residenti nelle aree dove la concentrazione delle emissioni in atmosfera è particolarmente forte, nelle more dell’adeguamento complessivo del Sistema di Rilevamento della Qualità dell’Aria. Anche la procedura di aggiornamento del Piano Regionale sta procedendo secondo i tempi stabiliti.”