• Articolo Bruxelles, 23 marzo 2012
  • I finalisti sono stati selezionati tra 156 proposte

    Quando il business incontra l’ambiente

  • Sono 14 le aziende nominate per gli European Business Awards for the Environment 2012. I vincitori saranno annunciati in una cerimonia a Bruxelles il 24 maggio 2012

Bruxelles rivela la rosa dei candidati che quest’anno concorreranno per gli European Business Awards for the Environment, il più alto riconoscimento comunitario per le imprese private e pubbliche che si siano distinte in  rispetto ambientale e alla responsabilità sociale. Dopo una riunione durata due giorni, la giuria ha rivelato la lista dei 14 finalisti, selezionati tra 156 proposte – un aumento del 10% rispetto al concorso 2010 -, provenienti da 24 Stati membri dell’Unione europea e dei paesi candidati.

Si tratta di aziende provenienti da Belgio, Francia, Germania, Spagna, Austria, Portogallo, Slovacchia, Finlandia e Regno Unito, scelte per aver saputo, concretamente, stimolare la crescita economica, contribuendo all’innovazione, alla competitività ed alla protezione ambientale. “Per crescere in un mondo a risorse limitate – ha dichiarato il Commissario europeo per l’ambiente Janez Potočnik – le nostre economie devono diventare più efficienti nell’uso dei beni naturali. Gli European Business Awards per l’ambiente dimostrano che questo è possibile, premiando le aziende che stanno già facendo il miglior uso possibile delle risorse in tutto il loro ciclo di vita, con l’obiettivo di creare più valore economico e il minore impatto ambientale possibile”.

I candidati di quest’anno rappresentano un’ampia varietà di settori, dalle telecomunicazioni alla vendita al dettaglio, dall’eco-design ai trasporti passando per l’industria alimentare e quella edilizia. E per questa edizione 2012 il più alto numero di voci risulta essersi presentato per la categoria “biodiversità” (62 proposte) seguita dalla categoria prodotto (52), gestione (47), processo (46) e cooperazione (11). I vincitori saranno annunciati in una cerimonia a Bruxelles il 24 maggio 2012 in occasione della Settimana verde.