• Articolo Roma , 1 marzo 2012
  • Commenti positivi del Presidente del CdC RAEE

    RAEE, accolta con favore la modifica dell'”Uno contro Uno”

  • Le modifiche che disciplinano la raccolta dei rifiuti elettrici ed elettronici viste come volano per la crescita del settore

(Rinnovabili.it) – A pochi giorni dalle modifiche del decreto “Uno contro Uno” arriva il commento positivo del presidente del Centro di Coordinamento RAEE. Danilo Bonato ritiene infatti che “la misura darà all’Italia lo slancio per far aumentare i quantitativi di RAEE raccolti e riciclati”.

Un sistema di raccolta guidato da una normativa più semplice sarà infatti, dichiara il presidente, uno stimolo a fare sempre di più e sempre meglio.

“Si tratta di una misura che, una volta approvata in via definitiva, consentirà di dare all’Italia un ulteriore slancio nella raccolta e il riciclo di questa tipologia di rifiuti. Ricordiamo che in questi ultimi anni sono stati fatti passi da gigante e anche nel 2011, nonostante la crisi, la raccolta dei RAEE ha segnato un ulteriore aumento confermandosi ben al di sopra dei 4 kg per abitante, l’obiettivo imposto dalla UE. In altri grandi paesi come Francia, Inghilterra e Germania i tassi di raccolta sono attualmente più alti ma quasi la metà dei rifiuti provengono dal sistema “uno contro uno” che in Italia, come il CdC RAEE ha più volte denunciato, non riusciva a decollare proprio per una serie di vincoli logistici e legislativi che questo emendamento finalmente scioglie.” Queste le dichiarazioni del prescindete Binato, seguite dalla speranza che la Camera possa accettare in via definitiva la linea definita dal Senato approvandola in tempi brevi, normativa “che potrà dare un forte stimolo alla gestione corretta e ambientalmente sostenibile dei RAEE nel nostro Paese”.