• Articolo Roma, 11 giugno 2013
  • La Stazione Sperimentale del Vetro vigilerà su obblighi e attività previsti dal Protocollo

    Riciclo vetro: firmato il Protocollo d’intesa

  • Grazie alla firma tra FISE UNIRE, GMR e Assovetro, il settore del riciclo vetro punta al miglioramento della raccolta e del trattamento per arrivare a ottenere un rottame di qualità

Riciclo del vetro: firmato il Protocollo d’intesa(Rinnovabili.it) – È una tappa importante quella raggiunta oggi dal settore del riciclo del vetro che, con la firma del Protocollo d’intesa tra FISE UNIRE, GMR e Assovetro, inizierà a ottimizzarne la raccolta e a migliorarne il trattamento, per renderlo un rottame “pronto al forno”. Il Protocollo prevede infatti una serie di implementazioni tecnologiche e di monitoraggi su ogni fase della catena gestionale di questa tipologia di rifiuto, con l’obiettivo di arrivare a un pieno rispetto della normativa e a precise caratteristiche qualitative del materiale, tra cui la riduzione dei metalli pesanti nei rottami di vetro “pronti al forno”.

 

Secondo quanto prescritto dal Protocollo, i firmatari dovranno migliorare il riciclo dei rottami di vetro e promuovere lo sviluppo di sistemi di raccolta migliori, compreso il monitoraggio dei recuperatori; in particolare, viene previsto l’obbligo per FISE UNIRE e GMR di “garantire che i i trattatori si facciano carico di eseguire attività di implementazione e miglioramento della selezione del rottame e di verifica dell’efficacia di tali attività” e per Assovetro quello di una “verifica puntuale sul rottame pronto al forno fornito dai recuperatori, al fine di monitorare il livello qualitativo del rottame conferito” per migliorare costantemente la qualità del prodotto. Si tratta di una serie di obblighi e attività sui quali vigilerà la Stazione Sperimentale del Vetro, l’organismo tecnico individuato per lo svolgimento delle attività previste dal Protocollo.