• Articolo Nairobi, 19 febbraio 2013
  • In occasione del vertice annuale dell'Onu

    Rifiuti alimentari: “scarti” in tavola al vertice Onu di Nairobi

  • In occasione della cena del vertice verrà servita frutta e verdura che i supermercati europei non hanno accettato perchè non abbastanza “bella”

(Rinnovabili.it) – I Ministri e i diplomatici riuniti a Nairobi in occasione dell’annuale vertice Onu consumeranno stasera un lauto pasto. Le pietanze preparate però hanno qualcosa di particolare: tutti gli ingredienti, in particolare frutta e verdura, rappresentano il carico respinto dai supermercati europei e del Regno Unito. Il perché di questa scelta? L’iniziativa vuole aumentare nei consumatori la consapevolezza che milioni di tonnellate di frutta e verdura vengono sprecati ogni anno.

A danneggiare il mercato soprattutto i rigorosi standard estetici della frutta e della verdura. Spesso infatti i prodotti non vengono accettati dai supermercati perché non rispettano alcune caratteristiche di bellezza, che non sempre è sinonimo di qualità, ma ai quali ormai i consumatori si sono abituati.

Molti produttori del Kenya ad esempio hanno lamentato che il Regno Unito ha rifiuti interi carichi di merce perché non esteticamente soddisfacente. Oltre al danno economico per il paese, che ha potuto vendere parte dei raccolti nel mercato locale, anche la mancanza di rispetto per tonnellate di prodotti che hanno finito per marcire nei magazzini o sono servite per alimentare gli animali.

Intervistati dal gruppo Feeding the 5.000 gli agricoltori però non hanno voluto rivelare il nome di chi, dopo aver fatto ordine, non ha rispettato gli accordi per paura di perdere il lavoro.

con l’occasione Ministri e delegati sperano di riuscire a lanciare un messaggio forte che modifichi gli standard di settore a favore della qualità piuttosto che della bellezza.