• Articolo Bari, 28 luglio 2014
  • Un progetto primo in Italia

    Rifiuti: Puglia all’avanguardia punta sul trasporto su rotaia

  • Nichi Vendola ha presentato stamane il progetto per il trasporto su rotaia dei rifiuti dei comuni del Gargano e della provincia di Foggia

rifiuti(Rinnovabili.it) – E’ stato presentato stamattina dal presidente della Regione Puglia Nichi Vendola alla presenza degli assessori all’Ambiente Lorenzo Nicastro e ai Trasporti Gianni Giannini, progetto sul trasporto intermodale dei rifiuti solidi urbani dei Comuni del Gargano, progetto realizzato in collaborazione con le Ferrovie del Gargano.

 

“Noi vogliamo portare sui territori della provincia di Foggia e del Gargano la nostra sfida più alta. Trasportare i rifiuti solidi su rotaia e non più su gomma rappresenta una soluzione sperimentale e avanguardistica, unica in Italia, che ci consentirà di dare una risposta ad un problema che costituisce un’ansia particolare per gli amministratori e per i cittadini, quello cioè dello smaltimento dei rifiuti in territori particolarmente impervi come quello del Gargano” ha commentato Vendola a proposito dell’iniziativa che da lui e dagli assessori è stata definita “Una innovazione che non ha precedenti in Italia”.

 

Trasportare rifiuti utilizzando la ferrovia è una realtà ormai ben radicata in Olanda, Belgio, Svizzera e Danimarca mentre in Italia ancora non esiste, per questo secondo Vendola la realizzazione del progetto presentato “è un avanzamento notevole in territori in cui la parcellizzazione del trasporto dei rifiuti è un fenomeno organico ad interessi criminali che insistono sul ciclo dei rifiuti. Ai concetti di efficienza, sostenibilità ed economicità, io vorrei aggiungerei una quarta parola, legalità. Avere un vettore unificato – ha proseguito Vendola – che trasporta i rifiuti di tutto il territorio garganico lungo un percorso di 120 km significa avere una capacità di controllo sul ciclo dei rifiuti inconcepibile nel trasporto di un tempo, quando mille flussi trasportistici impedivano il controllo non solo sugli ingredienti criminali, ma anche sugli ingredienti di inciviltà e di sciatteria”. Così il Presidente della Regione Puglia ha voluto esprimere la propria positività nei riguardi del progetto che aiuterà il Gargano, territorio da riscoprire.

 

Frutto di uno studio che parte nel 2010 da una collaborazione tra le strutture regionali e i comuni del Gargano, il progetto vanta oggi la collaborazione delle Ferrovie del Gargano come ha sottolineato l’assessore alla Qualità dell’Ambiente Lorenzo Nicastro.

“Oltre agli evidenti vantaggi in termini di sostenibilità e di costi – ha aggiunto Nicastro – vi è anche un non trascurabile vantaggio in termini di controllo di legalità dei flussi”.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *