• Articolo Genova, 30 ottobre 2012
  • Nel corso della consegna del premio “Non sprecare”

    Se il ‘vuoto a rendere’ conquistasse l’acqua in bottiglia

  • Il sottosegretario al Ministero dell’Ambiente propone di introdurre una cauzione per le bottigliette di plastica sul modello in vigore in Germania

(Rinnovabili.it) – L’Italia come la Germania. E’ questa la proposta avanzata dal sotto segretario al Ministero dell’Ambiente Tullio Fanelli, in merito agli strumenti per diffondere la cultura del riciclo nel nostro Paese. Ad venir replicata per la precisione, potrebbe essere la consuetudine di applicare il sistema del vuoto a rendere anche su bottiglie e bottigliette in plastica. “Il governo ha intenzione di fare come in Germania: introdurre una cauzione di 25 centesimi sulle bottigliette di plastica: alla restituzione delle stesse, anche i 25 centesimi verranno restituiti”, ha rivelato Fanelli dal palco del Festival della Scienza in corso in questi giorni a Genova.

 

La manifestazione, uno dei principali punti di riferimento per la divulgazione scientifica nazionale ed internazionale, ha preso il via lo scorso 25 riservando uno spazio d’eccellenza all’immaginazione, vero e proprio filo conduttore di questi 11 giorni di Festival. Il sottosegretario è intervenuto ieri per conto del ministro Corrado Clini nel corso della consegna del premio “Non sprecare”, consegnato ogni anno a chi fornisce esempi concreti di stili di vita e modelli di produzione sostenibili. Il riconoscimento, nato nel 2010 in concomitanza con il sito web omonimo, dall’idea dello scrittore e giornalista Antonio Galdo, è stato assegnato al ministro per la categoria “Personaggio”, “per la sensibilità che ha dimostrato sui temi ambientali e sui cambiamenti dei nostri stili di vita”.