• Articolo Siena, 7 dicembre 2012
  • Una firma che fa bene all'ambiente

    Siena firma per l’abbattimento delle emissioni

  • Grazie all’accordo siglato tra la Provincia di Siena e i Comuni del senese si procede a gonfie vele verso “Siena Carbon Free 2015”

(Rinnovabili.it) – E’ stato firmato ufficialmente l’accordo preliminare per l’azzeramento delle emissioni di gas climateranti che interesserà il territorio senese entro il 2015.

Grazie all’intesa tra i Comuni e la Provincia di Siena si rafforza l’impegno a recepire le linee guida del piano energetico provinciale aderendo congiuntamente al Patto dei Sindaci, promosso dall’Unione Europea per spingere le amministrazioni locali ad intraprendere azioni politiche che sostengano la linea di sviluppo comunitaria.

L’intesa è siglata durante la due giorni del convegno dedicato allo sviluppo sostenibile nelle Terre di Siena e al percorso verso il raggiungimento dell’obiettivo “Siena Carbon Free 2015”, evento organizzato dalla Provincia di Siena e da ApeaSiena in collaborazione con l’Università degli Studi di Siena e con il contributo della Fondazione Monte dei Paschi di Siena.

 

“In questi anni Apea è stata il braccio operativo della Provincia di Siena per questo ambizioso progetto – commenta il presidente di Apea, Alessandro Fabbrini – Con il 94 per cento della capacità di assorbimento delle emissioni dei gas ad effetto serra, riferito ai dati 2010, e un trend in forte crescita per l’anno successivo, la provincia di Siena è a un passo dal l’essere la prima area vasta ad emissioni zero in Europa. Per percorrere questo ultimo tratto di strada con successo, oggi non bastano più le azioni delle amministrazioni pubbliche, ma è necessario che il concetto di Carbon Free sia acquisito e messo in atto dai cittadini. Per questo, con il protocollo firmato ieri, i Comuni si impegnano ad incentivare il risparmio energetico attraverso gli strumenti che hanno a disposizione, come il regolamento edilizio. Attraverso l’introduzione di norme tecniche specifiche, infatti, si andranno ad introdurre misure utili al raggiungimento di elevati standard di efficientamento e risparmio energetico nei fabbricati di nuova costruzione ed in quelli soggetti a ristrutturazione”.