• Articolo Roma, 27 febbraio 2019
  • Stabilimenti balneari sostenibili: parte il marchio Ecospiagge per tutti

  • Attivo dalla prossima estate, il marchio Ecospiagge per tutti, lanciato da Legambiente e Village for all punta a trasformare gli stabilimenti balneari in luoghi sostenibili e inclusivi, per rendere la spiaggia accessibile a tutti

ecospiagge-per-tutti-legambiente

 

Diffuso anche il disciplinare di Ecospiagge per tutti, linee guida su varie tematiche per i gestori

 

(Rinnovabili.it) – Una filosofia per garantire a tutti la possibilità di vivere la spiaggia in modo autonomo. Ecospiagge per tutti è il nuovo marchio presentato da Legambiente e Village for all per trasformare gli stabilimenti balneari in luoghi sostenibili e inclusivi, valorizzando chi fa del rispetto dell’ambiente e della cura dell’ospite l’elemento distintivo della propria attività. Il marchio sarà attivo dalla prossima estate e se lo aggiudicheranno tutti quegli stabilimenti che avranno adottato non solo misure di sostenibilità ambientale, ma anche adeguati standard di accessibilità per le persone con esigenze speciali, quali persone con disabilità, anziani, famiglie con bambini, o persone con intolleranze alimentari.

 

Da anni Legambiente, come piegato dal responsabile Territorio e innovazione, Sebastiano Venneri, è attiva nella tutela del bagnasciuga e delle spiagge e, con l’etichetta Legambiente Turismo, ha puntato non solo a ridurre l’impatto ambientale degli stabilimenti balneari, ma anche a recuperare situazioni compromesse da un turismo distruttivo e restituire spazio al mare e alla spiaggia. “Consci che le questioni ambientali non possono prescindere dal tema dell’accessibilità – ha detto Venneri – abbiamo deciso quest’anno di integrare il nostro riconoscimento con i temi dell’inclusività, perché i beni comuni devono essere veramente godibili da tutti e per questo obiettivo è necessario impegnarsi con il massimo sforzo”. “Nel nostro Paese – ha aggiunto il presidente di Village for all, Roberto Vitaliquasi il 30% degli abitanti ha più di 65 anni e più di 10 milioni di persone hanno una qualche disabilità; in Europa gli over 65 e i disabili sono 127 milioni, parliamo di una persona su cinque. Il primo target al quale pensiamo è la famiglia con bambini piccoli e poi il segmento dei senior, e molto spesso, se affrontiamo con competenza le loro esigenze di accoglienza, si risolvono anche quelle degli ospiti con disabilità”.

 

>>Leggi anche Greening the Island: rilanciare le isole con il turismo sostenibile<<

 

Proprio in quest’ottica, Ecospiagge per tutti punterà a rendere gli stabilimenti balneari più sostenibili e più inclusivi. I primi aderenti al progetto sono sei stabilimenti della Rete d’Impresa delle Marine del Parco di Viareggio (bagni Alhambra, Aretusa, Arizona, Ester, Mergellina e Teresa). Per indirizzare gli stabilimenti balneari verso la sostenibilità, i promotori del marchio hanno divulgato il disciplinare di Ecospiagge per tutti, una serie di linee guida su varie tematiche – quali produzione e gestione dei rifiuti, gestione della risorsa energetica, gestione della risorsa idrica, alimentazione e gastronomia, mobilità sostenibile, accessibilità e inclusione, acquisti eco-sostenibili, valorizzazione dei beni culturali e ambientali, rumore, comunicazione ed educazione ambientale – ognuna con obiettivi da raggiungere e criteri su come raggiungerli. 

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *