• Articolo Genova, 7 gennaio 2013
  • Iniziativa nell’ambito del programma Ue Life+

    Sumflower e la floricultura diventa sostenibile

  • Obiettivo del progetto, creare un sistema sostenibile di gestione per la floricoltura e l’orticoltura ornamentale

(Rinnovabili.it) – Questo gennaio il ministero dell’ambiente dedica la sua pagina di approfondimento del programma europeo LIFE+, ad un’iniziativa particolare. Il progetto, arrivato al suo terzo anno di attività, si chiama SUMFLOWER (Sustainable Management of Floriculture in Western Riviera) ed è stato lanciato con l’obiettivo di creare un sistema sostenibile di gestione per la floricoltura e l’orticoltura ornamentali. L’iniziativa ha un approccio olistico abbracciando, oltre ovviamente la componente ambientale, anche quella economica e sociale caratterizzante il territorio di Riviera di Ponente.

 

Nel dettaglio SUMFLOWER sta realizzando ha analizzato, valutato e ridotto i principali impatti ambientali della floricoltura migliorando l’efficienza, senza trascurare la redditività, assistendo le PMI del comparto nell’applicazione delle migliori tecniche disponibili, delle tecnologie e pratiche innovative al fine di garantire il rispetto delle norme nazionali e dei regolamenti comunitari in materia di ambiente. Il progetto intende mostrare con misure quantitative, nel quadro della strategia di Göteborg, le opportunità e i vantaggi derivanti da una floricoltura sostenibile e provvederà inoltre a testare e migliorare i metodi attuali di certificazione da fornire ai prodotti della floricoltura, con un valore aggiunto sia in termini di qualità e sostenibilità.