• Articolo Roma, 19 luglio 2012
  • Aperte le iscrizioni online al XII bando

    Torna il Premio alle eco-innovazioni “Made in Italy”

  • Per questa edizione 2012 Legambiente pone l’accento sulle “Innovazioni intelligenti”, quelle esperienze che coniugano la competitività con uno sviluppo sostenibile

(Rinnovabili.it) – A.A.A. Innovazioni eco-intelligenti cercasi. Legambiente riapre le iscrizioni al Premio Innovazione Amica dell’Ambiente, il riconoscimento nazionale ideato dall’associazione nel 2000 per creare un contesto favorevole alla ricerca e contribuire alla diffusione di buone pratiche sostenibili. Dodici anni dopo, la competizione mantiene ancora perfettamente intatto il suo spirito ma rinnova il tema principale sui cui imprese, amministrazioni pubbliche, istituti di ricerca, liberi professionisti ed associazioni di cittadini sono chiamati a confrontarsi. Al centro della XII edizione del bando ci sono le “Innovazioni intelligenti” ovvero esperienze di green economy in grado di associare competitività a sviluppo sostenibile rispondendo alla sfida del cambiamento climatico con misure di adattamento intelligenti e utili sia alla salvaguardia dell’ambiente che ai cittadini.

L’obiettivo del premio è quello di accrescere lo sviluppo e la diffusione di soluzioni innovative  di prodotto, di processo e di sistema che partano dalla ricerca di modelli di sviluppo in grado di preservare il capitale naturale, dalla cura e valorizzazione dei territori italiani, nel rispetto dell’ambiente e della legalità. Per partecipare al bando basta accedere al sito www.premioinnovazione.legambiente.org e compilare il form di iscrizione on-line entro il 26 ottobre 2012. I vincitori avranno diritto all’uso del logo “Innovazione Amica dell’Ambiente”, la lampadina dalla foglia verde affiancata al Cigno di Legambiente, sulla comunicazione legata all’innovazione premiata, per la durata di un anno.

Questi i settori ai quali si rivolge il bando 2012

  • Agricoltura – alimentazione – tessile
  • Edilizia – riqualificazione e rigenerazione urbana
  • Energie – servizi energetici
  • Mobilità – trasporti – logistica
  • Patrimonio artistico e culturale – turismo
  • Tecnologie e sistemi informativi per la qualità della vita
  • Uso efficiente delle risorse – clean technologie – gestione rifiuti