• Articolo Londra, 12 aprile 2012
  • Per finanziare la lotta al cambiamento climatico

    Uk: dal MET 60 mln per la ricerca sul climate change

  • Dal MET un fondo a sostegno del programma triennale di ricerca e dell’acquisto di nuovi super-computer per analizzare le relazioni tra climate change e sviluppo industriale

(Rinnovabili.it) – L’Ufficio britannico del MET di Hadley ha messo a disposizione un fondo da 60 milioni di sterline per promuovere tre anni di ricerca a favore della lotta al cambiamento climatico e per l’acquisto di nuovi super-computer. Grazie alla collaborazione del DECC e del Defra si cercherà di chiarire i meccanismi che legano l’inquinamento dell’aria alle attività industriali e al verificarsi dei disastri naturali. In questo modo, si cercherà di aiutare il comparto industriale ad adottare nuove pratiche e metodologie a basso impatto ambientale garantendo comunque lo sviluppo economico.

Il Dipartimento dell’Energia e del Cambiamento Climatico (DECC) e il Dipartimento dell’Ambiente, Cibo e Affari Rurali (Defra) hanno specificato che quasi 50 milioni serviranno per portare avanti il progetto di ricerca mentre il resto del fondo verrà impiegato per l’acquisto dei computer. “Di fronte agli impatti del cambiamento climatico nei prossimi decenni è di vitale importanza aver capito cosa riserva il futuro e i pericoli che abbiamo di fronte”, ha detto il ministro Energia e del Cambiamento Climatico Greg Barker annunciando la notizia.

“Il Met Office Hadley Centre ha contribuito a fare del Regno Unito un leader mondiale nella scienza del clima e sono determinato che il governo continui a sostenere il loro lavoro.”