• Articolo Londra, 3 luglio 2012
  • Un rapporto della Society of Motor Manufacturers and Traders

    Uk: il settore dell’automotive riduce i consumi

  • Risparmio energetico e idrico, riduzione dell’impatto ambientale e aumento delle vendite e delle esportazioni caratterizzano il comparto britannico dell’automotive

(Rinnovabili.it) – La nuova edizione dell’Industry Report ha rivelato gli ottimi risultati in termini di risparmio energetico, idrico e riduzione dell’inquinamento ottenuti dal comparto automobilistico britannico nell’ultimo anno. I dati, resi noti dalla Society of Motor Manufacturers and Traders (SMMT), conferma che l’industria ha visto il proprio fatturato aumentare del 12% e le esportazioni crescere del 14%, accompagnate da una significativa riduzione dell’impatto ambientale dei veicoli, dei consumi energetici anche nelle fabbriche, dell’impiego di acqua e del conferimento dei rifiuti in discarica.

Nello specifico la quantità di energia utilizzata per la fabbricazione di ogni veicolo è scesa del 14 per cento lo scorso anno, mentre la produzione di emissioni di anidride carbonica è calata di oltre il 13 per cento per ogni veicolo prodotto. Allo stesso modo, è diminuito del 20% il volume degli scarti di produzione conferiti in discarica per ogni veicolo, il che suggerisce che, nonostante l’incremento delle vendite, le emissioni totali di carbonio e dei livelli di rifiuti stanno ancora scendono.

Ma i risultati migliori sono stati ottenuti per quanto concerne la riduzione dei consumi di acqua, con un calo complessivo calcolato sull’intero settore nazionale del 10% grazie ad investimenti importanti da parte delle aziende in tecnologie per il risparmio idrico. Molti produttori hanno infatti modificato gli impianti e hanno deciso di impiegare acque di scarto nei sistemi di verniciatura invece che acqua corrente potabile aggiungendo anche sistemi di monitoraggio delle perdite che hanno portato alla riduzione sostanziale degli sprechi.

Ma i progetti di miglioramento sono concentrati anche a perfezionare le prestazioni ambientali degli autosaloni, dove acqua e rifiuti sono la momento i temi caldi.

Paul Everitt, direttore esecutivo presso la SMMT, ha presentato la relazione come prova che l’industria sta giocando un ruolo guida nella creazione di una base green di produzione per il Regno Unito. “L’Automotive continua a guidare la ripresa economica del paese, aumentando la produzione industriale, offrendo un fatturato record e l’esportazione di una percentuale maggiore di auto rispetto al passato, il tutto riducendo il nostro impatto ambientale”, ha dichiarato.