• Articolo Milano, 4 gennaio 2013
  • Approvata la Direttiva per la trasparenza dei documenti di fatturazione

    Una “bolletta trasparente” anche per l’acqua

  • Fra le novità l’obbligo per i gestori di mettere a disposizione degli utenti le informazioni sulla qualità dell’acqua fornita entro il 30 giugno del 2013

(Rinnovabili.it) – Anche per il servizio idrico gli utenti potranno finalmente contare su un sistema trasparente. Al pari di quanto compiuto già per elettricità e gas, l’Aeeg ha approvato alcuni provvedimenti destinati al settore “acqua” con l’obiettivo di rendere il quadro di regole più chiaro, certo e stabile, e garantire così l’equità e la protezione degli interessi dei consumatori. Tra questi c’è la prima Direttiva sulla trasparenza dei documenti di fatturazione con cui l’Authority si propone di semplificare e rendere maggiormente comprensibili le bollette del servizio idrico integrato per favorirne una maggiore conoscenza da parte degli utenti.

 

In tal senso, la Direttiva introduce l’obbligo per i gestori, entro il 30 giugno 2013, di mettere a disposizione degli utenti sul proprio sito la Carta dei Servizi e le informazioni sulla qualità dell’acqua fornita. Tra le novità del provvedimento anche la pubblicazione a partire da gennaio del prossimo anno, di un Glossario on line, con i termini più frequentemente utilizzati nel servizio idrico integrato. “Anticipando scelte di semplificazione – spiega l’Aeeg – che, in futuro, potranno essere estese anche ai servizi energetici, la Direttiva prevede il ricorso a canali informatici di consultazione, con la possibilità, ad esempio, di richiedere le bollette con modalità telematiche e la messa a disposizione obbligatoria di un sito internet attraverso il quale siano rese disponibili informazioni sulla qualità del servizio”.