• Articolo Augusta (GA), 10 febbraio 2012
  • Si tratta di due reattori ad acqua pressurizzata da 1.100 MW

    USA: autorizzata la costruzione di due centrali nucleari

  • Una gestazione di quasi quattro anni, che ieri è giunta al termine con il rilascio delle license per l’installazione di due reattori nucleari in Georgia

(Rinnovabili.it) – Non succedeva da più di trent’anni negli Stati Uniti, ma proprio ieri è arrivato il via libera alla costruzione di due centrali nucleari in Georgia. A dare l’ok alla Southern Nuclear Operating Company (SNOC), l’azienda che ha deciso di investire sulle due centrali, è stata la Nuclear Regulatory Commission (NRC) che, ritenendo validi i requisiti per garantire la sicurezza ambientale e quella dei cittadini, ha concesso le license necessarie ad avviare i lavori. Grazie a queste license, la SNOC potrà costruire e rendere operativi due reattori AP1000, reattori ad acqua pressurizzata da 1.100 MW, caratterizzati da sistemi di sicurezza passiva che, in caso di incidente, sono in grado di raffreddare le strutture senza ricorrere all’energia elettrica o all’intervento umano. Le due centrali saranno costruite nella Contea di Burkle, in Georgia, a circa 26 miglia a Sud-Est di Augusta, zona in cui sono presenti altri reattori nucleari precedentemente installati dalla compagnia. L’iter autorizzativo va avanti da quasi quattro anni, più precisamente dal 28 marzo 2008, momento in cui la SNOC ha avviato la procedura per la richiesta delle license. Da quel momento in poi, si sono susseguiti sopralluoghi e analisi per la verifica dei requisiti tecnici e delle condizioni di sicurezza, fino all’approvazione finale di ieri.