• Articolo Città del Vaticano, 24 settembre 2012
  • Quando il “bio” è benedetto

    Vino a km 0 dalla fattoria del Papa

  • Piantato nella fattoria pontificia il vigneto donato dalla Coldiretti al Santo Padre. Raccolti i primi 80 chili di miele dall’apiario

(Rinnovabili.it) – Quale giornata migliore di quella celebrativa della Salvaguardia del Creato per raccogliere i frutti della “fattoria pontificia”? E’ stato festeggiato così, con i primi 80 chili di miele biologico ottenuti da otto alveari, l’evento che ha visto riuniti a Castel Gandolfo migliaia di agricoltori giunti da ogni parte d’Italia. Arnie e api erano state donate dalla cooperativa La Sonnina al Santo Padre lo scorso anno per la fattoria che nel 1929 Pio XI ampliò destinandola all’attività agricola.

E quest’anno la tenuta ha dato il benvenuto  ai grappoli di uva bianca “Trebbiano” e rossa “Cesanese di Affile” autoctoni provenienti dal vigneto regalato dagli agricoltori della Coldiretti; circa 1000 metri quadrati che a fine estate 2013 daranno il “vino del Papa a chilometri zero”. E per consentire ai tecnici dell’azienda di lavorare in loco l’uva raccolta – spiega la Coldiretti – la cooperativa ha anche provveduto “ad ammodernare la piccola cantina con le attrezzature necessarie e le botti di castagno e rovere per l’invecchiamento del vino”.