• Articolo Matera, 20 dicembre 2018
    • Basilicata: 14 milioni a sostegno delle reti elettriche intelligenti

    • A Potenza, Melfi e Matera saranno implementate funzionalità smart nelle tre cabine primarie e nella rete elettrica connessa

    reti elettriche intelligenti

     

    Assegnate le risorse del bando “reti elettriche intelligenti”

    (Rinnovabili.it) – Reti elettriche intelligenti che assicurino una migliore gestione dell’infrastruttura energetica incrementando la cosiddetta hosting capacity. Questa la scommessa della Regione Basilicata che ha stanziato circa 14 milioni di euro a favore delle cosiddette smart grids. I fondi, che arrivano dall’Asse 4 del Programma operativo Fesr 2014-2020, sono stati assegnati attraverso un bando regionale: ad aggiudicarseli è stata E-Distribuzione, la società del gruppo Enel che gestisce la rete elettrica, con tre progetti destinati alle città di Potenza, Matera e nell’area industriale di San Nicola di Melfi.

     

    Come spiega l’assessore della Basilicata ad Ambiente ed Energia, Francesco Pietrantuono, “Gli interventi miglioreranno l’efficienza delle reti, presupposto indispensabile per fare passi realmente concreti lungo la transizione energetica”. La Regione mira migliorare la generazione distribuita esistente, in particolar modo quella legata alle fonti rinnovabili, superando le attuali criticità del territorio come congestioni, colli di bottiglia, perdite di rete e disservizi nelle interconnessioni. Ecco perché le nuove reti elettriche intelligenti integreranno sistemi Ict (Information Communication Technology) per il monitoraggio dei consumi e di sistemi di accumulo.

     

    >>leggi anche Invitalia affianca il Mise: bando da 80mln per le smart grid<<

     

    “Per i centri urbani di Potenza e Matera – continua Pietrantuono – sarà data opportunità ai cittadini e agli operatori di usufruire di una rete intelligente capace di ottimizzare i flussi energetici integrati con la trasmissione dati. Una rete interrata che ridurrà, inoltre, l’impatto visivo dei cavi nei luoghi di pregio.[…]Per l’area industriale di Melfi una rete intelligente significa efficientamento della produzione e capacità di operare in modo innovativo al fine di sostenere nuovi investimenti come quelli che riguarderanno, in particolare, la Fca-Sata che diventerà stabilimento pilota dell’intero gruppo per l’innovazione sull’ibrido”.

     

    I maggiori benefici derivanti dagli investimenti sono destinati alla collettività, spiega l’amministrazione regionale: i progetti consentiranno la riduzione delle emissioni di gas serra in atmosfera, attraverso la diminuzione dei consumi di combustibili fossili impiegati per la produzione di energia e garantiranno un servizio elettrico migliore. “Con tali risorse, E-Distribuzione interverrà per la digitalizzazione e il potenziamento della rete elettrica lucana – ha aggiunto responsabile E-Distribuzione Puglia e Basilicata, Gioacchino Marino Cerrato – e favorirà, secondo le intenzioni della Regione Basilicata, lo sviluppo delle fonti rinnovabili e un rapido ammodernamento delle reti elettriche”.

     

    >>leggi anche Il decreto del Mise in GU: 321mln per le smart grid del Mezzogiorno<<

    Tutte le News | Basilicata
    idrogeno06 luglio 2018

    Basilicata: nuove norme su idrogeno e libretto di sicurezza per fer

    Pietrantuono: “Guardiamo al futuro con un percorso innovativo di sviluppo delle fonti di energia che vede protagonisti i territori, gli enti di ricerca, il sistema produttivo”

    basilicata05 marzo 2018

    Treno Verde a Potenza per raccontare la Basilicata delle rinnovabili

    Legambiente: “I numeri dimostrano che la Basilicata ha tutte le carte in regola per voltare pagina definitivamente e liberarsi dalle fonti fossili”

    ddl microgenerazione01 settembre 2017

    Basilicata: primo sì al ddl microgenerazione da rinnovabili

    La terza Commissione consiliare approva le modifiche alla legge regionale 26/4/2012 n. 8 sulle “Disposizioni in materia di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili”

    La Basilicata approva le linee guida sul minieolico e rinnovabili09 marzo 2017

    La Basilicata approva le linee guida su minieolico e rinnovabili

    L’assessore Pietrantuono: “Rappresentano un passaggio fondamentale per la redazione del Piano paesaggistico regionale”. Ai comuni 180 giorni per recepirle

    L’oro nero non crea sviluppo: appello per dire stop alle trivelle in Basilicata08 marzo 2017

    L’oro nero non crea sviluppo: appello per dire stop alle trivelle in Basilicata

    Treno verde 2016: a Potenza decibel “fuorilegge”05 aprile 2016

    Treno verde 2016: a Potenza decibel “fuorilegge”

    Nei pressi delle scuole le aree più a rischio di inquinamento acustico, ma il problema “rumore” riguarda da vicino tutta la basilicata

    coou matera 122 ottobre 2015

    Il COOU sbarca a Matera in “missione educativa”

    Le scuole e la cittadinanza come obiettivo della sensibilizzazione sul recupero degli oli usati. Continua il viaggio del COOU nel Bel Paese

    12