• Articolo Grosseto, 7 agosto 2012
  • Presentato il progetto Rama E-Life

    A Festambiente il nuovo volto del trasporto pubblico

  • Sarà presente all’evento un prototipo di autobus elettrico con un’autonomia di oltre 200 km che utilizzerà un sistema innovativo di pensilina fotovoltaica

(Rinnovabili.it) – Trasporto pubblico ed alimentazione elettrica, un felice connubio a cui le amministrazioni devono però ancora abituarsi fino in fondo. Chissà che a convincerle non possa essere il progetto Rama E-Life, nato dall’incontro fortuito tra una società pubblica di Grosseto, la Rama Spa, e due aziende cinesi, la Ruihua New Energy Auto di Shangai e la Alfabus Co. di Jiangsu. La joint venture scaturita fra le tre realtà ha portato alla creazione di un nuovo progetto pilota in tema di mobilità sostenibile.

Tecnologia cinese e know-how grossetano saranno alla base della sperimentazione che prevede la circolazione di circa 15 autobus elettrici sul territorio provinciale; i mezzi dispongono di un’autonomia di oltre 150 km nel ciclo urbano che diventano 200 nell’extra urbano e possono raggiungere una velocità di oltre 80 chilometri orari. Il progetto, che sarà presentato al pubblico in occasione di Festambiente, “continua a essere in una fase di ricerca”, spiegano alla Rama. “Ciò nonostante, circolano alcune centinaia di autobus che sono utilizzati nell’area metropolitana di Shanghai; ivi incluso quelli utilizzati in occasione dell’EXPO 2010. Il ruolo di RAMA S.p.A, in virtù dell’accordo quadro sottoscritto, ha il compito di assistere i due partners (con il proprio know how), durante la fase di realizzazione di un prototipo che abbia le caratteristiche tecniche e commerciali per le norme vigenti nella Comunità Europea”, apportando informazioni tecniche che permetteranno di acquisire l’omologazione del prodotto e rendere la fornitura ammissibile ai benefici di legge in materia di contributi pubblici. “Da questa collaborazione, RAMA avrà diritto a una sorta di “co – leadership progettuale”, dal quale risultato ne conseguirà un mandato in esclusiva per la distribuzione in Italia e in Europa”.