• Articolo Firenze, 20 gennaio 2016
  • Il nuovo programma di misure sperimentali di edilizia residenziale pubblica

    Toscana, 15 milioni per cohousing e autocostruzione dalla Regione

  • Andranno a finanziare i 20 progetti che contengono le migliori misure sperimentali. Obiettivo affrontare l’emergenza abitativa senza rinunciare alla sostenibilità ambientale.

cohousing 2

 

(Rinnovabili.it) – Alloggi in cohousing, abitazioni temporanee, case in autocostruzione o autorecupero. La Toscana non rinuncia alla sostenibilità con il nuovo programma di misure sperimentali di edilizia residenziale pubblica. Per questi interventi la Regione ha appena stanziato fondi per 15 milioni di euro.

I progetti finanziati hanno una doppia valenza: permettono di rispondere all’emergenza abitativa e soprattutto di ridurre il disagio sociale, mantenendo però al centro criteri di sostenibilità ambientale. Nell’elenco figurano quindi proposte di cohousing, nello specifico con la realizzazione di nuovi alloggi destinati alla locazione. Ma anche strutture di alloggio temporanee, che andranno in gestione ai Comuni richiedenti oppure ad altri soggetti gestori, con lo scopo principale di arginare le situazioni di grave emergenza abitativa. Sono presenti anche interventi di autocostruzione o di auto recupero.

 

“Mettiamo in opera una misura molto attesa – sottolinea l’assessore all’edilizia residenziale pubblica Vincenzo Ceccarelli – che rischiava di arenarsi a causa dei sopravvenuti vincoli di bilancio. Abbiamo fortemente voluto rispettare gli impegni presi, nonostante i mutati scenari, in quanto riteniamo che si tratti di misure che daranno sollievo ai bisogni abitativi di tanti cittadini, oltre a rappresentare forme innovative e non convenzionali di approccio al problema dell’abitare in Toscana

 

Più della metà dei progetti presentati sono rimasti a bocca asciutta. I 15 milioni di euro messi sul tavolo dalla Regione, infatti, coprono soltanto 20 delle 51 proposte arrivate. La Regione ha stilato una graduatoria finale che tiene fondamentalmente conto della presenza, qualità e validità delle misure sperimentali all’interno del programma.

Nel dettaglio, più di 7,4 milioni di euro saranno spesi per la realizzazione di 46 alloggi in cohousing nei Comuni di Incisa Figline, Bientina, Capannori, Prato, Livorno e Vaiano. Un secondo pacchetto di 3,8 milioni sono a disposizione per un totale di 31 alloggi temporanei da realizzare a Pontassieve, Livorno, Cascina, Firenze e Lamporecchio. Infinte, più di 3,6 milioni di euro andranno a finanziare 82 alloggi in autocostruzione o autorecupero a Chiusi della Verna, Firenze, Collesalvetti, Arezzo, Terranuova Bracciolini. I vincitori della graduatoria adesso hanno 6 mesi di tempo per iniziare i lavori.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *