• Articolo Milano, 20 marzo 2012
  • Dal 22 al 25 marzo a Milano

    “Alice 2.0 nel Paese dell’Energia”

  • In scena al Piccolo Teatro di Milano una versione particolare del romanzo di Carrol, che vedrà tre docenti universitari alle prese con le meraviglie del mondo dell’energia

(Rinnovabili.it) – La scienza diventa spettacolo nella piece teatrale “Alice 2.0 nel Paese dell’Energia”, in programma dal 22 al 25 marzo prossimo. Chiaramente ispirata alla più famosa “Alice nel paese delle Meraviglie”, la rappresentazione nasce dalla collaborazione, avviata ormai già da alcune stagioni, tra il Piccolo Teatro e l’Università degli Studi di Milano. In scena tre docenti universitari improvvisatisi attori per rappresentare “un mondo veramente strano, dove la meraviglia è la straordinaria capacità dell’energia di presentarsi sotto diverse forme”. I tre personaggi guideranno così lo spettatore nel mondo dell’energia, “in cui valgono le regole del nulla si crea e nulla si distrugge”. A cominciare dalle basi, verrà così definita l’energia dal punto di vista fisico, anche grazie a diversi approcci sperimentali: “dalla caduta dei gravi, all’evaporazione di un liquido, dagli urti elastici a esplosive reazioni chimiche, da sorprendenti stime alla Fermi dei consumi energetici mondiali, alle incredibili proprietà di dispositivi per il risparmio energetico”. Un viaggio attraverso un caos apparente a cui i ricercatori/attori cercheranno, se possibile, di trovare una chiave, come l’Alice della favola originale, per la quale “ogni cosa ha un segreto per cui serve trovare una chiave”.