• Articolo Milano, 25 gennaio 2013
  • Dal 24 al 27 gennaio la fiera di Rho ospita il Macef, Salone internazionale della casa

    “Storie di cose sostenibili” in mostra al Macef di Milano

  • Dal riciclo della carta da parati, alle soluzioni per un’abitare sostenibile, la seconda vita degli “scarti” diventa protagonista del Salone internazionale

(Rinnovabili.it) – Fino a domenica 27 gennaio in occasione del Macef di Milano, il Salone internazionale della casa, andrà in scena la mostra “Storie di cose sostenibili”, un percorso creativo che guarda al mondo del riciclo con occhio attento e assolutamente inusuale. Dai mobili, agli oggetti di design, fino alle buone pratiche ed ai comportamenti virtuosi, in un interessante susseguirsi di proposte alternative, adatte anche a risolvere problemi quotidiani. Non a caso ospitata nelle Aree speciali del Macef, la mostra dedicata alla sostenibilità, segna un importante tappa nell’evoluzione del concetto di abitare, mettendo in risalto le innumerevoli proposte del settore.

Tra le svariate forme di riciclo creativo presenti alla mostra, ha riscosso numerosi apprezzamenti il progetto “àlacarte”, condotto dallo studio arch’es and partners in collaborazione con Oikos Ofelia Tuttotorna che, attraverso il recupero di carta da parati e scarti aziendali, è riuscito a riprodurre oggetti di design ecosostenibili ed assolutamente accattivanti.

Il progetto àlacarte si inserisce in realtà all’interno di un discorso molto più ampio legato al concetto del recupero etico, un percorso che permette di riutilizzare i materiali di scarto provenienti dalle grandi aziende, le “materie prime seconde” destinate alla spazzatura o ai magazzini perchè non più commercializzabili, restituendo loro una seconda vita attraverso semplici processi di trasformazione.

Restando in tema di sostenibilità quotidiana, la mostra in scena al Macef vede inoltre la partecipazione di un ospite d’eccezione, il primo Circuito per la promozione dell’abitare sostenibile BEST UP, un’associazione nata con l’intento di promuovere uno stile di vita maggiormente consapevole, scegliendo di vivere all’inteno di ambienti e città più sani e sicuramente più sostenibili.