• Articolo Bergamo, 25 giugno 2015
  • Agri Travel & Slow Travel Expo, il turismo fa rima con sostenibilità

  • E’ partito il conto alla rovescia per la seconda edizione del salone internazionale dedicato al turismo rurale e slow

 

Agri Travel & Slow Travel Expo, il turismo fa rima con sostenibilità

 

(Rinnovabili.it) – Agricoltura, Cultura, Turismo e Sostenibilità: queste le quattro parole chiave che caratterizzeranno Agri Travel & Slow Travel Expo 2015, il salone internazionale dedicato al turismo rurale e slow. Alla sua seconda edizione, l’evento torna dal 9 all’11 ottobre alla Fiera di Bergamo configurandosi come una grande occasione di conoscenza e di crescita. Oltre al ricco spazio espositivo dedicato alla presentazione delle numerose realtà operanti in questi campi, il salone è infatti arricchito da un fitto e interessante programma di convegni, workshop e incontri tra imprese con l’obiettivo di generare reti di collaborazioni condivise e diffondere in modo sempre più agile l’ottica slow.

 

Tutto questo è Agri Travel & Slow Travel Expo, che quest’anno argomenterà le quattro parole chiave sopracitate con alcuni focus specifici, caratteristici di questa seconda edizione, tra cui un approfondimento sul turismo accessibile e sulle possibilità di viaggio slow rivolte a persone diversamente abili.

Altro elemento clou di questa edizione saranno i cammini: i viaggi a piedi, presentati nelle loro diverse manifestazioni legate alla spiritualità, all’attività fisica, alla scoperta dei luoghi e alla crescita personale.

Sarà inoltre dedicata particolare attenzione alla moltitudine culturale che abita alcune zone del pianeta, presentata sulla base delle diverse tradizioni storiche, sociali e culinarie a cui fanno capo le specifiche caratteristiche territoriali e organizzative nell’ambito dell’offerta turistica, soprattutto in riferimento alle aree rurali.

E tra queste capeggia l’Europa, con i suoi piani di azione presentati anche nella prima edizione da Eurogites, la Federazione Europea del Turismo Rurale comprendente 35 associazioni rappresentate in 27 paesi: prestigiosa presenza nel salone internazionale e importante portatrice dell’esperienza europea.

Non mancherà poi il focus sull’educazione e sulle nuove generazioni che, come lo scorso anno, parteciperanno alla manifestazione insieme agli istituti scolastici per cogliere le numerose occasioni di approfondimento ed educazione offerte dalle realtà presenti.

E il pubblico (stimato nei 50,000 visitatori presenti nel 2014), che avrà accesso gratuito al salone, potrà godere di uno spettacolo unico e irripetibile, in modo attivo e partecipato attraverso workshop, laboratori, degustazioni e intrattenimento, per una tre giorni assolutamente slow.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *