• Articolo Tirana, 6 febbraio 2013
  • Una serie di incontri utili al confronto

    Al via il bando di gara per otto torri anemometriche

  • Capire le potenzialità energetiche offshore dell’Adriatico servirà per la futura costruzione di parchi eolici offshore. Una serie di incontri favorirà il processo decisionale

(Rinnovabili.it) – Si è tenuto il 28 e 29 gennaio il meeting di Tirana dei partner del Progetto europeo Powered (Project of Offshore Wind Energy: Research, Experimentation, Development). Durante l’evento è stato presentato un nuovo bando di gara per l’assegnazione del progetto destinato all’istallazione di 8 torri anemometriche lungo le coste adriatiche.

Si tratta del secondo step del Progetto Powered cofinanziato dal Progetto di cooperazione transfrontaliera IPA Adriatico. Tra gli obiettivi la valutazione del potenziale eolico del Mar Adriatico, l’implementazione della rete di stazioni di misurazione nell’ottica di riuscire a capire quanta energia elettrica si potrebbe ottenere istallando turbine offshore, l’attivazione di un sistema di previsione meteorologica a breve termine che permetta di valutare a breve le variazioni di produzione elettrica da eventuali parchi eolici offshore. Inoltre, gli studi serviranno alla definizione delle aree marine nelle quali sarà vietata la costruzione di centrali offshore e le eventuali problematiche legate allo sviluppo di centrali elettriche nell’Adriatico. Infine, ottenuti i dati, verranno scritte le Linee Guida per il corretto inserimento di parchi eolici offshore per poi procedere alla richiesta delle necessarie autorizzazioni e avviare la realizzazione dei progetti.

 

Per meglio capire il da farsi i partner del progetto hanno organizzato due eventi, il primo sarà organizzato dalla Regione Marche e dall’Università Politecnica delle Marche e si terrà ad Ancona il 29 e 30 maggio 2013, durante il quale si approfondirà la delicata questione delle infrastrutture del trasporto, delle tecnologie, dell’ambiente e del paesaggio che riguardano l’installazione e la gestione degli impianti eolici off shore in Italia, nell’area adriatica e nel Mondo. Il secondo evento si terrà invece a Ravenna, il 27 e 28 giugno, incentrato sui temi delle potenzialità eoliche lungo la costa e dello sviluppo dei ‘green port’ nell’area adriatica.