• Articolo Firenze, 17 maggio 2013
  • Dal 17 al 19 maggio alla Fortezza da Basso

    Al via Terra Futura dove la sostenibilità incontra i cittadini

  • Terra Futura festeggia dieci anni e si conferma un importante appuntamento con le buone pratiche della sostenibilità, dalla mobilità all’abitare, passando per il cibo e l’economia.

(Rinnovabili.it) – Si apre oggi fino a domenica 19 maggio alla Fortezza da Basso di Firenze, la mostra convegno Terra Futura dedicata alle pratiche della sostenibilità dell’abitare, vivere, lavorare, consumare e viaggiare.

 

Promossa ed organizzata da Fondazione culturale Responsabilità Etica per il sistema Banca Etica, Regione Toscana e Adescoop-Agenzia dell’Economia Sociale, in partnership con Acli, Arci, Caritas Italiana, Cisl, Fiera delle Utopie Concrete e Legambiente, Terra Futura metterà a disposizione di tutti i cittadini le soluzioni più creative pwr affrontare i cambiamenti climatici e ridurre il nostro impatto ambientale.

Dal kit per realizzare un orto sul proprio balcone, agli stand slow food per imparare a mangiare sano a km zero, fino ad arrivare alla mobilità sostenibile ed all’ecodesign, saranno gli eventi che arricchiranno le tre giornate di Terra Futura, unendo alle esperienze pratiche una serie di dibattiti, convegni e tavole rotonde che possano mettere in contatto i diversi Enti Locali con i cittadini e con le imprese.


“‘Terra Futura nasce dieci anni fa – ricorda . Andrea Baranes, presidente della Fondazione culturale Responsabilità – e già allora proponeva alcuni percorsi che sembravano alternativi al modello corrente, soprattutto in ambito finanziario”.

 

Nella ricca rassegna espositiva troveranno posto oltre 500 aree, articolata in 12 diverse sezioni tematiche, numerosi i settori rappresentati: tutela dell’ambiente, energie alternative, finanza etica, commercio equo, agricoltura biologica, edilizia e mobilità sostenibili, turismo responsabile, consumo critico, welfare, impegno per la pace, solidarietà sociale cittadinanza attiva e partecipazione. Un mondo che sa produrre nuova economia e generare occupazione.

Ingresso libero fino a domenica dunque per incontrare la sostenibilità.