• Articolo Monaco di Baviera, 14 gennaio 2013
  • BAU 2013 il Salone Internazionale di Architettura, Materiali e Sistemi si svolgerà dal 14 al 19 gennaio

    BAU 2013: il salone internazionale che parla al futuro

  • Quattro le parole chiave che guideranno gli oltre 240mila visitatori all’interno dell’importante salone: edilizia multigenerazionale, energia 2.0, urbanistica del XXI secolo e sostenibilità.

(Rinnovabili.it) – Dopo il successo da record dell’edizione 2011 torna una delle più importanti Fiere internazionali dedicate al mondo dell’architettura, dei materiali e dei sistemi da costruzione: BAU 2013.

Con 180.000 mq di superficie espositiva, oltre 2.000 espositori provenienti da 46 differenti Paesi ed un numero di visitatori attesi che sfiora le 240.000 persone, l’edizione 2013 della BAU si svolgerà come di consueto alla Fiera di Monaco di Baviera dal 14 al 19 gennaio, dedicando la propria attenzione a quattro grandi tematiche contemporanee: la sostenibilità, cruciale per avviare un percorso verso un futuro responsabile, ecologico e socialmente intelligente; Energia 2.0, l’efficienza energetica destinata e proveniente dagli edifici, associata ovviamente alle innumerevoli tecnologie oggi a disposizione; l’Urbanistica del XXI secolo, per riuscire a preservare ciò che oggi c’è di buono rispondendo, nello stesso tempo, alle trasformazioni delle città future; Building for life, un’edilizia adatta a tutte le generazioni e capace di rispondere al mutare delle esigenze.

Il Salone di Monaco è uno dei pochi eventi fieristici al mondo in grado di riunire i grandi leader del settore in una rassegna completa e trasversale sulle molteplici tematiche che spaziano dall’ingegneria all’arredo.

Dalla pietra ai materiali tecnologici di ultima generazione, saranno i materiali a guidare i visitatori attraverso gli innumerevoli spazi espositivi, suddividendo i padiglioni anche in base a grandi filoni tematici come le “facciate” o i “sistemi energetici“, agevolando l’accesso alle informazioni.

 

NOTTE BIANCA DELL’ARCHITETTURA Accanto alla grande offerta di workshop, convegni e mostre organizzate da istituti ed aziende del calibro della Fraunhofer-Allianz, del Ministero Tedesco di Trasporti, Infrastrutture e Urbanistica o del Comitato di Lavoro Federale per il risanamento del patrimonio edilizio, torna anche quest’anno la “La lunga notte dell’architettura” che, nella notte di venerdì 18 gennaio, illuminerà 40 edifici di Monaco e dintorni aprendoli al pubblico, in una sorta di percorso formativo che metterà in relazione la tecnologia ed i materiali in mostra alla Fiera con la realtà architettonica della città bavarese.