• Articolo Cremona, 24 marzo 2016
  • BioEnergy Italy 2016, a Cremona va in scena la bioeconomia

  • A CremonaFiere tre eventi contemporanei per presentare le opportunità della Bioeconomia nel settore dell’agricoltura e dell’industria agroalimentare

BioEnergy Italy 2016, a Cremona va in scena la bioeconomia

 

(Rinnovabili.it) – Presso il quartiere fieristico di Cremona è in programma dal 20 al 22 aprile 2016  la  6^ edizione di BioEnergy Italy.  In contemporanea, si terrà la 2^ edizione di Food Waste Management Conference e di Green Chemistry Conference and Exhibition.

 

BioEnergy Italy rappresenta il luogo dove si incontrano le più importanti aziende del settore delle energie rinnovabili e si basa su un progetto realizzato da CremonaFiere e DLG International, partner tedesco organizzatore di manifestazioni come AgriTechnica, EuroTier e Gioenergy Decentral.

 

La mostra-convegno ha come fil rouge le opportunità per sviluppare business nel settore della Bioeconomia che in Italia vale 241 miliardi di euro e occupa 1.6 milioni di persone, con ampi margini di sviluppo in agricoltura e nell’industria alimentare.

 

Come per tutte le manifestazioni organizzate da CremonaFiere, anche per BioEnergy Italy il punto di forza, oltre all’esposizione altamente qualificata, è rappresentato dall’autorevole programma di convegni, seminari e workshop adatto a coinvolgere tutti gli operatori delle diverse filiere: bioenergie innovative; utilizzo dei sottoprodotti agricoli e dell’industria alimentare; fine ciclo vita dei prodotti; formazione e nuove professioni; imballaggi innovativi e monouso; bioplastiche e combustibili. Per realizzarlo, CremonaFiere collabora con realtà importanti tra cui Aita, Enea, Dlg International, Legambiente, Chimica Verde e Confagricoltura.

 

Tra i temi trattati quest’anno compaiono la bioeconomia come integrazione del reddito; lo sfruttamento degli scarti dell’industria alimentare e la conversione energetica delle biomasse; l’economia circolare e l’agricoltura; il biometano da biogas; le news su normative e incentivi; le pratiche agricole sostenibili; la coltivazione della canapa industriale; la gestione ottimale del fine vita dei materiali; l’offerta formativa e le opportunità professionali; la catena del valore del packaging; il premio Best Practices  e il Premio Tesi di Laurea e Dottorato in collaborazione con Legambiente.

 

Food Waste Management Conference, in particolare,  è dedicato alla gestione degli sprechi e dei sottoprodotti dell’agricoltura e dell’industria agroalimentare e mette in mostra le migliori esperienze e innovazioni tecniche nel campo del recupero, del trattamento e del reimpiego dei residui della produzione agricola e dell’industria di trasformazione in una logica di simbiosi industriale intersettoriale.

 

Nella sezione Green Chemistry Conference and Exhibition vengono presentate le innovazioni, le novità tecnologiche, le normative e i nuovi prodotti della chimica verde perché tra quest’ultima, l’agricoltura e l’industria alimentare molte sono le connessioni e a Cremona queste tre componenti si trovano e si confrontano, dando vita a nuove e soprattutto innovative soluzioni e collaborazioni.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *