• Articolo Verona, 7 febbraio 2012
  • L’evento in programma lo scorso venerdì alla ‘Fieragricola’ di Verona

    Biometano: “un’opportunità di sviluppo per l’agricoltura italiana”

  • Il vicepresidente di Confagricoltura Enzo Veggia, è intervenuto durante la “Prima giornata nazionale del biometano”

(Rinnovabili.it) – Il biometano come opportunità di crescita per l’agricoltura italiana: è stato questo il tema principale evidenziato da Enzo Veggia, vicepresidente di Confagricoltura, nel corso del suo intervento alla “Prima giornata nazionale del biometano”, svoltasi lo scorso venerdì alla Fieragricola di Verona. L’analisi di Veggia si è concentrata in particolare sui vantaggi che il settore primario ricaverebbe investendo seriamente sullo sviluppo della filiera bioenergetica: “Bisogna incentivare – sottolinea – una crescita virtuosa delle agro energie e nello specifico della filiera del biogas e del biometano, che ha grandi potenzialità”.

Per Veggia occorre quindi “dare attuazione rapidamente a quanto previsto dal decreto legislativo 28/11 sulle energie rinnovabili” perché solo con la definizione di specifiche regole per il settore sarà possibile sfruttare appieno tutte le potenzialità della filiera stimata in 7-8 miliardi di  metri cubi di metano, dal solo comparto agricolo. Il vicepresidente ha inoltre parlato del progetto “Il biogas fatto bene” che Confagricoltura e altre associazioni hanno messo a punto come base per un futuro che veda il biogas come integrazione del reddito aziendale.