• Articolo Roma, 29 novembre 2011
  • Iniziativa lanciata da Comieco

    Cartoniadi, comuni in gara sul riciclo

  • Ben 10 Comuni della Provincia di Roma e 7 cittadine della Regione Umbria si contenderanno il titolo di “campione del riciclo”; premiati i centri urbani che differenzieranno correttamente una maggiore quantità di carta e cartone

(Rinnovabil.it) – Secondo un indagine realizzata da Comieco, in collaborazione con Ipsos, ancora oggi si commettono molti errori nelle raccolta differenziata di carta e cartone. Dallo studio è infatti emerso che 1 italiano su 2 getta nella differenziata gli scontrini, circa il 27% la carta sporca di cibo, il 25% i giornali avvolti nel cellophane e il 17% i fazzoletti di carta. Con l’obiettivo di apportare miglioramenti alla qualità della raccolta, Comieco ha lanciato una simpatica iniziativa, in cui i cittadini sono chiamati a gareggiare in una sorta di olimpiadi del riciclo. A partire dal 15 novembre, fino al prossimo 15 dicembre, i Comuni della Provincia di Roma, e i Comuni della Regione Umbria, avranno l’opportunità di partecipare alle Cartoniadi. Si tratta di una vera e propria gara a cui hanno già aderito ben 10 Comuni romani e 7 Comuni umbri, che si contenderanno il titolo di “campione del riciclo” e un montepremi in denaro messo a disposizione da Comieco (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli imballaggi a base Cellulosica), Provincia di Roma e la Regione Umbria.

I partecipanti dovranno però attenersi a dieci semplici regole: selezionare correttamente carta e cartone, eliminando i materiali non cellulosici; appiattire le scatole e comprimere gli scatoloni; non buttare la carta insieme ai sacchetti di plastica; non gettare gli imballaggi con residui di cibo o terra, per evitare problemi igienico sanitari; non riciclare fazzoletti di carta utilizzati; non gettare gli scontrini con la carta; non riciclare la carta oleata (es. per affettati, formaggi e focacce); non buttare la carta sporca con sostanze velenose (vernici e solventi); e infine seguire le istruzioni del Comune di appartenenza in merito alla raccolta differenziata. Ai primi tre Comuni classificati nella provincia di Roma, che totalizzeranno il punteggio maggiore in base alla quantità di carta e imballaggi cellulosici raccolti nel mese dalle famiglie, alla percentuale di incremento di raccolta nel mese di gara, e alla qualità della raccolta, andranno rispettivamente 40.000, 25.000 e 15.000 euro. Mentre ai Comuni vincitori nella Regione Umbria saranno destinati 30.000 euro al primo classificato, 20.000 e 10.000 euro al secondo e terzo classificato. “Le Cartoniadi – ha spiegato Piero Attoma, Vice Presidente di Comieco – sono un gioco che consente ai cittadini di contribuire con un gesto concreto ad aumentare e migliorare quantità e qualità della raccolta differenziata di carta e cartone”. Anche Bari ha di recente aderito all’iniziativa, dal 22 novembre fino al 22 dicembre, con ben 9 circoscrizioni della città che si batteranno a colpi di riciclo.