• Articolo Roma, 26 giugno 2019
  • Cetri-Tires e Vice presentano The Third Industrial Revolution

  • Il film, che racconta le infrastrutture intelligenti della sharing economy, verrà presentato per la prima volta mercoledì 26 giugno 2019 alla Pontificia Università Angelicum

cetri-tires

 

VICE, la media company per millennial numero uno al mondo, in collaborazione con il centro studi europeo CETRI-TIRES presenta l’opera cinematografica “The Third Industrial Revolution: A Radical New Sharing Economy”.  Il film racconta la creazione delle infrastrutture della Terza rivoluzione industriale e lo sviluppo di un modello economico innovativo in Europa e Cina: la sharing economy. 

Prodotto da VICE, il film sarà proiettato per la prima volta alla Pontificia Università San Tommaso d’Aquino, con dibattito con gli studenti del master in management delle organizzazioni del terzo settore  e delle imprese sociali, mercoledì 26 giugno dalle ore 17,00 presso la sede di Largo Angelicum 1 di Roma, con la prof.ssa Helen Alford OP della Pontificia Università Angelicum e con il Cavaliere Antonio Rancati del centro studi europeo CETRI-TIRES sulle teorie della Terza Rivoluzione industriale del prof. Jeremy Rifkin. 

Nel dibattito successivo alla proiezione del docufilm, Antonio Rancati coordinatore  nazionale di CETRI-TIRES, presenterà tre case history green in linea al corso professionale degli studenti: adozione di strumenti plastic free nell’economia circolare, utilizzo della canna da zucchero nell’alimentazione sostenibile e divulgazione dell’economia della condivisione nella mobilità elettrica.

Media partner dell’evento sui canali internet e social network: AMBIENTE.news, Rinnovabili.it e TeleAmbiente.it.

 

Nel film, Rifkin sostiene che la sharing economy della Terza rivoluzione industriale sia il primo sistema economico innovativo dopo il capitalismo e il socialismo del 19esimo secolo, e questo ne fa un evento storico fondamentale. Rifkin è consulente dell’Unione Europea e della Repubblica Popolare Cinese, nonché il principale pensatore dietro le impalcature della Terza rivoluzione industriale. Se negli Stati Uniti di Trump si continuano a finanziare infrastrutture obsolete pensate per la Seconda rivoluzione industriale, l’Unione Europea e la Repubblica Popolare Cinese stanno mettendo in campo nuove infrastrutture intelligenti che coniugano comunicazione internet in 5G, e nuova mobilità driverless: la combinazione di questi fattori cambierà radicalmente il modo in cui Europa, Cina e il mondo intero pensano e muovono l’economia nel 21esimo secolo. 

Secondo la European Energy Review, “forse nessun altro autore o pensatore ha avuto un’influenza sulle politiche climatiche ed energetiche europee pari al famoso ‘visionario’ americano Jeremy Rifkin.”

 

>>leggi anche A Roma si premiano le idee sostenibili contro la crisi ecologica<<

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *