• Articolo Roma, 26 giugno 2013
  • E voi cose fareste con 13 miliardi di euro?

    F35: Lifegate invita i cittadini a dire la loro su Twitter

  • In attesa della votazione a Montecitorio Lifegate invita a a collegarsi alla sua pagina Twitter e indicare in che modo potrebbero essere impiegati i soldi destinati all’acquisto degli F35

Lifegate invita i cittadini ad esprimersi sulla questione F35(Rinnovabili.it) – Manca poco alla votazione sulla questione F35, che sta per tenersi a Montecitorio e Lifegate ha deciso di portare avanti una petizione online per capire in che modo i cittadini vorrebbero venissero utilizzati i soldi destinati all’acquisto dei cacciabombardieri. La somma totale stanziata è di 13 miliardi di euro così il network per lo sviluppo sostenibile lancia su Twitter la campagna #ZeroF35 twitter.com/@lifegate per raccogliere i suggerimenti sull’impiego alternativo del denaro.

 

Come spiega Marco Roveda, fondatore e presidente di LifeGate “l’investimento previsto per l’acquisto degli F35 è assolutamente sconsiderato. Con 13 miliardi di euro, cifra alla quale andranno aggiunti i costi di esercizio e di manutenzione, si potrebbero fare moltissime altre cose, più utili al Paese, alle persone e all’ambiente. Ad esempio – propone Roveda – si potrebbe risolvere  il dissesto idrogeologico in Meridione. Secondo la stima di Legambiente, la cifra consentirebbe di  mettere in sicurezza tutto il territorio del Sud Italia: ripiantumazione di alberi, niente frane e nuovi acquedotti senza più perdite. Oppure lo Stato potrebbe risarcire i danni arrecati da tutte le alluvioni avvenute in Italia da Sarno a oggi”.

Soldi che potrebbero essere impiegati per ripristinare la salute del Pianeta, riqualificare e riforestare 650mila ettari di territorio italiani che sarebbero in grado di ad assorbire 3,25 milioni di tonnellate di CO2 e produrre ossigeno sufficiente a oltre 12 milioni di persone.

“Per non parlare di tutti gli interventi di carattere economico e sociale che si potrebbero fare a supporto delle imprese e dei cittadini in difficoltà”, conclude Roveda. “In definitiva, potremmo trovare 13 miliardi di modi per investire meglio questi soldi.”.