• Articolo Padova, 16 luglio 2018
  • Festival Ecofuturo: a Padova le ecotecnologie che fanno bene al clima

  • Dal 18 al 22 luglio, nella cornice del Fenice Green Energy Park, cinque giornate all’insegna dell’innovazione ecologica.

Festival Ecofuturo:

(foto di Ecofuturo)

Conto alla rovescia per il festival Ecofuturo di Padova

(Rinnovabili.it) – Incontri, spettacoli, corsi, workshop ed esposizioni, tutte all’insegna della buona innovazione nella lotta climatica. In una sola parola: Ecofuturo, il festival italiano dedicato alle ecotecnonologie e all’impegno per un domani sostenibile. L’appuntamento è dal 18 al 22 luglio, al Fenice Green Energy Park di Padova, dove l’evento celebrerà la sua quinta edizione. Il tema scelto per il 2018 è quello dell’anidride carbonica e dei suo effetti sul ciclo climatico e ambientale. “L’anidride carbonica che sta alterando il clima del pianeta Terra è un disastro, ma è anche una risorsa fino a ora male utilizzata. Troppa in cielo e troppo poca in terra, nei primi centimetri di suolo dove la CO2 è fondamentale per la crescita delle piante e per lo sviluppo della vita”, spiegano gli organizzatori in una stampa.

 

Il programma di Ecofuturo metterà in mostra le nuove tecnologie per ridurre le emissioni di carbonio in maniera economicamente ed ecologicamente vantaggiosa. Mercoledì alle ore 9:30 del 18 luglio, l’Assessore all’Ambiente del Comune di Padova Chiara Gallani, l’Europarlamentare Dario Tamburrano, insieme ad Andrea Grigoletto e Andreas Spatharos, dirigenti del Fenice Green Energy Park inaugureranno il festival. Davanti al Comune di Padova saranno esposti per tutta la settimana del festival, la ricostruzione fedele dell’auto elettrica del Conte Carli del 1891 e “l’orto bioattivo” dotato del nuovo sistema per l’irrigazione fotovoltaica a circuito chiuso. L’appuntamento prenderà il via con l’incontro Per un futuro senza pesticidi”, coordinato da Maria Grazia Mammuccini di Federbio. Il confronto tra Piero Gattoni, Presidente del CIB (Consorzio Italiano Biogas), Stefano Bozzetto (imprenditore agricolo di riferimento del CIB), Claudio Fabbri (CRPA) e Giustino Mezzalira (Veneto Agricoltura), nonché le varie esperienze presenti, dimostreranno come esista un nuovo modello di agricoltura che consente di riportare nel terreno CO2 in grandi quantità, trasformandola in carbonio e quindi in incremento di fertilità del terreno stesso. “Ecofuturo non è una semplice fiera – si legge sul sito dell’evento – Ecofuturo è il luogo di incontro tra chi crede in un futuro ecosostenibile. Inventori ed eco invenzioni si distinguono per innovazione e altissima sostenibilità ambientale. Un festival dove non si parla solo di tecnologia”. Il programma con tutte le sessioni dei cinque giorni si trova qui.

 

>>Leggi anche Pesticidi a base di rame, verso il rinnovo anche nel bio<<

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *