• Articolo Firenze, 8 agosto 2012
  • Dal 17 al 19 settembre

    Firenze, a settembre ospite del Congresso mondiale sui rifiuti solidi

  • 250 relatori nazionali e internazionali getteranno le basi per lavorare in sinergia con gli altri governi e istituzioni, elaborando una strategia comune per uscire dal delicato contesto globale

(Rinnovabili.it) – Sarà il capoluogo toscano ad ospitare il prossimo 17 settembre il “Congresso Mondiale sui Rifiuti Solidi”,la tre giorni internazionale organizzata da ATIA-ISWA Italia con l’obiettivo di realizzare una piattaforma di dialogo e scambio sul tema dei rifiuti. Fino al 19  si ritroveranno a Firenze ben 1.000 persone fra ricercatori, esperti, manager di settore e rappresentanti delle istituzioni con l’obiettivo di replicare il successo registrato nel 2011 a Daegu, in Sud Corea. 250 relatori daranno vita a quasi 50 sessioni affrontando diverse tematiche, tra cui: il  recupero dell’energia, la gestione delle discariche, il riciclo e la gestione del rifiuto pericoloso.

“Il Congresso – spiega Alessandro Canovai, Presidente di ATIA-ISWA Italia nel suo messaggio di benvenuto –  verterà principalmente sui problemi dei paesi in via di sviluppo e sulle modalità di gestione dei rifiuti all’interno di un’economia globale; la prevenzione sarà un tema importante come anche le tecnologie del trattamento biologico, la digestione anaerobica e l’energia dai rifiuti”.Momenti di approfondimento specifici riguarderanno la situazione delle Nazioni dell’America Latina, Nord Africa, Sud Est Europa, Paesi a basso reddito ma in rapida evoluzione, mostrando come diverse regioni del mondo stiano concretamente migliorando le pratiche di gestione dei rifiuti.