• Articolo Abu Dhabi, 16 gennaio 2013
  • Aprendo il World Future Energy Summit ad Abu Dhabi

    Hollande: investire nelle rinnovabili per evitare una catastrofe

  • Il presidente francese sostiene che il mondo abbia il dovere economico di promuovere l’energia verde

(Rinnovabili.it) – Esattamente ad un giorno dalla pubblicazione del rapporto della Bloomberg New Energy Finance, in cui si denuncia il calo di investimenti globali nell’energia pulita, il presidente francese Francois Hollande lancia il suo appello per rinvigorire il gettito monetario destinato al comparto delle green energy. Dal palco internazionale del World Energy Forum ad Abu Dhabi, Hollande ha lanciato un chiaro avvertimento: “Se non agiamo, se non facciamo nulla, se non investiamo nulla, possiamo essere certi che andremo  incontro ad una catastrofe”. Per il capo della Francia non ci sono dubbi: per evitare il surriscaldamento globale e preparasi all’era del post-petrolio, l’unica soluzione possibile è investire nelle fonti energetiche alternative.

 

Hollande ha chiesto a tutti i paesi di contribuire proponendo la creazione di fondi comuni tra i paesi produttori e quelli consumatori. “Si tratta di una sfida architettonica, una sfida urbana e una sfida economica. E’ nostro dovere promuovere questo tipo di energie, e noi siamo obbligati a rendere il nostro pianeta vivibile per la prossima generazione”. Il presidente  ha sottolineato la necessità di fissare degli obiettivi realistici, ma decisi, garantendo equità nell’accesso a tutte le energie e alle materie prime. “La Francia – ha aggiunto – vuole fare della transizione energetica una grande causa nazionale, europea, e mondiale, e sa che qui ha dei partner che parteciperanno all’appuntamento della conferenza mondale sul clima del 2015”.