• Articolo Roma, 17 febbraio 2012
  • Al via l’8° edizione della celebre campagna di Caterpillar – Rai Radio 2

    M’illumino di meno: puntate i riflettori e spegnete le luci

  • Anche quest’anno sono previste in tutta Italia numerose iniziative dedicate alla giornata di sensibilizzazione sull’uso sostenibile dell’energia

Puntate i “riflettori” della vostra attenzione ma spegnete le luci: riparte oggi, l’ottava edizione di “M’illumino di meno”, la celebre campagna nazionale lanciata dalla trasmissione Caterpillar di Rai Radio 2 tesa a sensibilizzare tutti i cittadini alla cultura del risparmio energetico e della sostenibilità ambientale. Battezzata per la prima volta nel 2005, l’iniziativa radiofonica non solo ha raggiunto, anno dopo anno, notevoli risultati nell’ambito dell’informazione di massa sui consumi elettrici “corretti” (grazie soprattutto al suo efficace format comunicativo) ma è riuscita anche ad innescare una rete capillare di cicli green virtuosi attraverso innumerevoli adesioni e riconoscimenti da parte di scuole, negozi, ristoranti, bar, biblioteche e istituzioni sparse in tutto il territorio nazionale. Per questo motivo l’appuntamento odierno, come per le passate edizioni, è ormai diventato un consueto richiamo ad assumere, almeno per un giorno, delle pratiche responsabili per diminuire gli sprechi di energia e ridurre al minimo i consumi elettrici. Tra le ore 18 e 19.30 di oggi quindi, tutti pronti a spegnere le luci e gli apparecchi elettrici non indispensabili, dal semplice interruttore di una lampadina ad un computer, una tv o qualsiasi altro oggetto alimentato a corrente.

Anche quest’anno ovviamente, M’illumino di meno sarà molto più che una semplice parata a luci spente: partendo dal “modesto” impegno delle nostre singole azioni si arriverà infatti, durante le prossime ore, ad interventi più ramificati che toccheranno temi riguardanti non solo l’uso razionale dell’elettricità, ma anche l’impiego di fonti di energia rinnovabile, esempi di mobilità sostenibile e compatibilità ambientale dei rifiuti (raccolta differenziata, riciclo, riuso etc). Sul fronte della “rappresentatività”, non potrà certamente mancare all’appuntamento odierno il fronte istituzionale: a Roma, per circa un’ora a partire dal tramonto, il Senato spegnerà simbolicamente le luci della facciata di Palazzo Madama, mentre l’illuminazione interna di sale e uffici sarà ridotta al minimo. Stessa cosa per il Ministero dello Sviluppo Economico e la Farnesina dove tutto il personale verrà invitato a sperimentare in prima persona la riduzione degli sprechi energetici. E sempre nella Capitale il risparmio raggiungerà Campidoglio e Colosseo, tenuti a “lume di candela” a partire dalle 18, così come per Venezia (Piazza San Marco resterà nell’oscurità per 15 minuti) e Napoli (il complesso monumentale del Maschio Angioino al buio per 5 min). L’Emilia Romagna invece, si conferma una delle Regioni con il più alto numero di attività dedicate alla campagna di Caterpillar mentre, per quanto riguarda la Toscana, da oggi fino al 19 febbraio è in programma a Pisa la terza edizione di  “Energia 2012“, una delle fiere più importanti consacrate all’ambito dell’efficienza energetica e delle FER.

Tra le associazioni ambientaliste coinvolte nella kermesse radiofonica, anche Legambiente darà il suo contributo, programmando in vari punti d’Italia, una serie di appuntamenti “a tema”: dalle cene a lume di candela ad incontri informativi per sensibilizzare i cittadini alla cultura del risparmio energetico. Per Rossella Muroni, direttore generale di Legambiente: “lo spirito di M’illumino di meno dovrebbe accompagnarci ogni giorno nella vita quotidiana. Adottare uno stile di vita-ecosostenibile significa rispettare se stessi e l’ambiente contribuendo ad un futuro migliore.” “Anche quest’anno la campagna internazionale – prosegue Muroni – coincide con l’anniversario del Protocollo di Kyoto e ci ricorda che sono ancora tante le scommesse da vincere per salvare il clima e che per questo bisogna continuare a lottare e ad impegnarsi.” Della stessa opinione Antonio Disi dell’ENEA, curatore del primo rapporto annuale sull’efficienza energetica e dell’integrazione al decalogo “M’illumino di Meno”, che su questi temi sottolinea la necessità di avvicinare il mondo della ricerca al cittadino comune: – “Anche quest’anno l’Enea ha aderito a M’illumino di meno, una campagna che, per quanto riguarda l’aspetto comportamentale del risparmio energetico, è una delle iniziative che finora ha avuto maggiore efficacia.” “Per questa ragione – sottolinea Disi – abbiamo recentemente attivato una collana per il cittadino dal titolo “ogni kilowattora conta”, dove ci sono dei consigli utili per ridurre di 10 kW/h i consumi giornalieri di ognuno di noi.” “Queste azioni sono ‘a costo zero’ – conclude – ed hanno come effetto immediato un risparmio, ogni giorno, di circa il 20-25% sui consumi energetici totali.”