• Articolo Roma, 1 dicembre 2017
  • Si apre oggi la kermesse sull'innovazione

    La Maker Faire Rome 2017 apre i battenti

  • Inizia la più grande fiera Europea per gli appassionati e i protagonisti dell’innovazione tecnologica: Maker Faire Rome quest’anno avrà il cuore green

La Maker Faire Rome 2017

Anche un cuore green per la Maker Faire Rome 2017

 

(Rinnovabili.it) – L’attesa per il ritorno della Maker Faire Rome è finita. Oggi si è aperta la quinta edizione della più grande fiera dedicata all’innovazione in Europa, con una conferenza stampa che ha visto coinvolto anche il ministro Calenda.

Il maxi evento durerà fino a venerdì 3 dicembre presso la Fiera di Roma, e anche quest’anno prevede numerose attrattive. Con 7 padiglioni a disposizione (uno in più rispetto allo scorso anno) per oltre 100 mila mq di estensione, Maker Faire si rivolge a tutti gli appassionati di innovazione, grandi e piccini. Ma è anche un contenitore che mette in connessione aziende e innovatori di professione, che utilizzano la cultura digitale come mezzo per affrontare le nuove sfide dei mercati. È il caso di maker, imprenditori, startupper e imprenditori medi, piccoli e piccolissimi, che alla Maker Faire trovano spazio per confrontarsi con realtà internazionali affermate che hanno scelto l’evento come piattaforma di lancio per i loro prodotti e innovazioni, ma anche per fare scouting di nuovi talenti.

 

>> Leggi anche: Alla Maker Faire il futuro della mobilità sostenibile <<

Al centro del discorso proposto da Maker Faire Rome c’è l’impresa 4.0: la kermesse guiderà i visitatori all’interno di un processo produttivo che mostri come il flusso delle informazioni contribuisca a gestire tutte le sue fasi, dalla produzione alla logistica, dalla supply chain alla sicurezza, dall’energia fino alla personalizzazione dei prodotti.

Gli altri temi della quinta edizione spaziano dall’Internet delle cose alla manifattura digitale fino all’agricoltura 4.0. Si parlerà di cibo del futuro, sensoristica, mobilità smart, riciclo e riuso, edilizia sostenibile. E poi robotica, realtà virtuale e aumentata, salute, scienza e biotecnologie.

Quest’anno, inoltre, la Maker Faire Rome avrà un’anima green più evidente, grazie al contributo di Rinnovabili.it. Il direttore Mauro Spagnolo è infatti nel comitato scientifico dell’edizione 2017, ed è responsabile dell’area green tech della fiera. Oltre al curatore della quinta edizione, Massimo Banzi, co-founder di Arduino, gli altri responsabili di area sono Bruno Siciliano (area robots), Paolo Mirabelli (area droni), Alex Giordano (area agricoltura), Sara Roversi (area food) e Chiara Russo (area kids).

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *