• Articolo Roma, 23 aprile 2013
  • Lanciata l’edizione 2013 del concorso di Idee

    Le isole minori laboratori per le rinnovabili

  • Marevivo chiama a raccolta architetti e ingegneri con idee e progetti su come coniugare eco-energie e paesaggio. Le proposte dovranno essere presentate entro il 30 settembre 2013

Le isole minori laboratori per le rinnovabili(Rinnovabili.it) – Trasformare le isole minore in veri e propri laboratori dove sperimentare l’integrazione tra le fonti rinnovabili e il paesaggio. Questo l’obiettivo che si pone la nuova edizione del Concorso di idee Internazionale lanciato ieri da Marevivo, con GSE, Enea, Citera, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e quello dell’Ambiente, in occasione della ‘Giornata della Terra’. La nuova chiamata alle armi per architetti e ingegneri  italiani ed europei, ha come protagoniste assolute sempre loro: le isole minori e le aree marine protette. L’iniziativa infatti si propone di raccogliere idee e proposte progettuali su efficienza energetica e rinnovabili che si possano attuare nel rispetto delle peculiari caratteristiche del paesaggio mediterraneo e che si contraddistinguano da un forte carattere d’innovazione.

Ma a differenziare questa edizione da quelle passate sarà il coinvolgimento diretto e attivo dei Comuni delle piccole isole; attraverso un questionario multimediale predisposto dall’ENEA i comuni di Il Giglio, Capri, Ischia, Ponza, Carloforte, Capoliveri, Santa Marina Salina hanno individuato i settori d’intervento prioritari su cui si dovranno concentrare le proposte: aree portuali, l’illuminazione pubblica, gli edifici, la mobilità sostenibile a terra ed in mare e i fari.

 

Al bando di concorso potranno partecipare architetti, ingegneri, industrial designer, studi o gruppi professionali, società di progettazione o equivalenti nei diversi paesi di appartenenza che presenteranno i propri progetti entro il 30 settembre 2013 al seguente indirizzo: Gestore dei Servizi Energetici – GSE Spa, viale Maresciallo Pilsudski, 92, 00197 Roma, nelle seguenti modalità: mezzo posta, mezzo corriere o a mano.