• Articolo Roma, 12 aprile 2019
  • Motus-E event, Roma capitale della mobilità elettrica

  • L’associazione che riunisce tutta le filiera della mobilità elettrica fa il punto sull’Italia con il suo primo evento nazionale

Motus-E event, Roma capitale della mobilità elettrica

 

(Rinnovabili.it) – Mentre i bolidi della Formula E stanno per invadere le strade della capitale, sempre a Roma si è al lavoro per definire la mobilità del futuro. L’11 aprile è stata una giornata dedicata proprio a questi temi, con il Motus-E event, primo evento nazionale dell’associazione che riunisce tutti gli attori della transizione verso l’e-mobility.

Spazio, nel corso della mattinata, alle nuove idee di giovani e startup con la Call lanciata da Motus-E e Tree, Open Innovation Partner dell’associazione. L’obiettivo era promuovere le idee e i progetti più innovativi nel settore della mobilità elettrica.

Sul palco dell’evento, a Trastevere, sei talenti e nove startup hanno presentato le proprie idee al numeroso pubblico. Tanti i progetti innovativi e le idee di connettività all’avanguardia, tutti ovviamente in chiave elettrica e sostenibile.

 

Sul gradino più alto della Call for StartUp è salito Daze Technology. La startup ha presentato DazePlug, il primo sistema di ricarica autonomo e totalmente conduttivo. Una specie di cavo posto su un dispositivo collocato a terra, sotto l’auto, che si connette da solo e, al contrario dei sistemi induttivi, può effettuare ricariche rapide a 22 KW altamente efficienti e senza emissione di pericolosi campi magnetici.

 

Medaglia d’argento per E-Gap, sistema che permette di richiedere la ricarica tramite app, geolocalizzandosi o scegliendo una posizione futura in cui sosterà il veicolo. Una volta effettuata la richiesta, il van E-GAP raggiunge il veicolo per erogare la ricarica.

 

Terzo posto per Swascan: la prima IT Security Platform interamente in cloud, 100% italiana. Con un semplice click si accede ad una suite di servizi digitali volti a monitorare e testare l’affidabilità dei siti web, delle web application, la solidità del proprio network e la qualità del codice sorgente dei propri applicativi.

 

A vincere la Call for Ideas è la proposta di Ricarico: si tratta di soluzione innovativa che promuove la cultura dell’elettrico “peer to peer” e che supporta la diffusione dei veicoli elettrici fornendo una mappa delle postazioni di ricarica e servizi aggiuntivi per automobilisti.

 

La seconda parte della giornata è stata dedicata agli interventi della filiera. Ad aprire il pomeriggio Francesco Venturini, AD di Enel X e Presidente di MOTUS-E. Dopo l’intervento del Presidente di MOTUS-E, si sono alternati sul palco diversi esponenti come: Angelika Sodian (NIO), Alessandro Cadei (Bain), Francesco Petracchini (CNR), Giorgio Zampetti (Legambiente), Gian Paolo Manzella (Regione Lazio), Fabio Scoccimarro (Regione Friuli Venezia Giulia), Giorgio Biscardini (Pwc), Giancarlo Morandi (Cobat), Bruno Mattucci (Nissan Italia), Massimo Nordio (Volkswagen Group Italia), Mario Corsi (ABB Italia) e Matteo Codazzi (CESI.

Dino Marcozzi, Segretario Generale di MOTUS-E, ha inoltre presentato i progetti realizzati dall’associazione. Nel 2019 sarà ampliata la base associativa (oggi sono 41 gli associati di MOTUS-E), dovrà essere supportata la ricerca delle eccellenze e dei talenti per colmare le distanze con gli altri Paesi. Altro passo necessario, spiega Marcozzi, per assicurare lo sviluppo del settore è la semplificazione e l’agevolazione delle politiche industriali, possibile anche grazie alla fondamentale collaborazione delle istituzioni.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *