• Articolo Bonn, 17 giugno 2013
  • Si sono chiusi a Bonn i colloqui preparatori della COP-19

    Negoziati climatici: Onu, avanti verso il nuovo accordo

  • Figueres: “I Governi ora si stanno muovendo più velocemente verso l’attesa fase di progettazione e realizzazione di soluzioni concrete”

Negoziati climatici: Onu, avanti verso il nuovo accordo

 

(Rinnovabili.it) – Passi avanti verso il nuovo accordo mondiale per affrontare il cambiamento climatico. Le due settimane di colloqui appena conclusesi a Bonn sotto l’egida dell’Onu, hanno lasciato tutte le parti soddisfatte e portato i primi risultati concreti a livello dei negoziati climatici internazionali. “Si è trattato di un incontro particolarmente importante – ha commento a Christiana Figueres, segretario esecutivo della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC)dal momento che i Governi ora si stanno muovendo più velocemente dalla fase d’esplorazione delle opzioni esistenti a quella di progettazione e realizzazione si soluzioni concrete”.

 

Durante queste due settimane, i partecipanti si sono concentrati su come trasformare rapidamente i sistemi energetici del mondo in opzioni low carbon, comprendendo le energie rinnovabili, l’efficienza energetica e le soluzioni di CCS (carbon capture and storage o “carbone pulito”). Con l’obiettivo di mettere nero su bianco il testo d’un trattato universale sui cambiamenti climatici entro il 2015 – che entrerà vigore entro il 2020 – quest ultimo round di colloqui è servito a spianare la strada verso l’incontro delle Parti ufficiale di Varsavia (COP-19), che si terrà partire dal prossimo 12 novembre.

 

“Negli ultimi 12 mesi, sono state poste solide basi sotto il processo che porterà all’accordo 2015 e all’impegno del 2020”, hanno commentato congiuntamente i co-presidenti di un gruppo di lavoro incaricato di progettare la nuova intesa, Jayant Moreshver Mauskar e Harald Dovland. “Come risultato di un impegno costruttivo e flessibile tra i governi, le nazioni ora hanno una chiara idea di come muoversi per ottenere progressi tangibili in occasione della prossima Conferenza dell’ONU sul clima in Polonia e oltre”. A Bonn, i governi hanno inoltre esaminato gli elementi chiave per un tale cambiamento, compresa la riduzione del rischio degli investimenti, i partenariati pubblico-privato, e il testo di un accordo legalmente vincolante a lungo termine per affrontare in modo efficace il tema della finanza climatica.