• Articolo Milano, 9 maggio 2017
  • Obama a Seeds&Chips, il palcoscenico dell’innovazione alimentare

  • Millennials, start-up, trend alimentari e food-tech in scena a Milano. Ospite d’onore, l’ex presidente USA, Barack H. Obama

C_YzwcSXUAATx06

 

(Rinnovabili.it) – Si è aperta ieri a Milano Seeds&Chips – The Global Food Innovation Summit, l’evento internazionale dedicato all’innovazione alimentare. La quattro giorni (il summit chiuderà i battenti l’11 maggio) mette insieme, all’interno dei padiglioni della fiera di Rho, un fitto programma di convegni con un ricco percorso espositivo. Il tema centrale è la “food-innovation”, affrontato a partire dalle sfide più urgenti: la sicurezza alimentare e il diritto per tutti ad un cibo sano e sostenibile.

 

L’innovazione alimentare riguarda la filiera nella sua interezza, dal campo alla tavola, prendendo in considerazione elementi come l’aumento della popolazione mondiale, i cambiamenti climatici e la scarsità delle risorse disponibili. “Stiamo cambiando il modo in cui viene prodotto il cibo, trasformato, distribuito, comunicato e consumato”, spiegano gli organizzatori di Seed&Chips. “Mai prima d’ora nella storia l’uomo ha dovuto affrontare sfide così urgenti e mai prima d’ora ha avuto accesso all’infrastruttura tecnologica per affrontarle”.

 

Startup, aziende e incubatori provenienti da tutto il mondo hanno portato qui idee e soluzioni legate tra loro dal fil rouge dell’innovazione tecnologica come strumento di un’alimentazione sostenibile e accessibile a tutti. ‘Dal campo alla tavola e oltre’ è un percorso ideale pensato per accompagnare i visitatori verso una nuova coscienza alimentare. Un processo di acquisizione della conoscenza in 5 tappe che inizia idealmente dallo sviluppo di innovative soluzioni tecnologiche di coltivazione e prosegue con la produzione di ‘cibi del futuro’, le ultime tecniche di confezionamento e distribuzione, fino al raggiungimento e alla condivisione vera e propria di questa nuova consapevolezza.“Ci sono centinaia di start-up, imprese e aziende che sono attive in questo campo – spiegava solo qualche giorno fa Marco Gualtieri, fondatore e Presidente di Seeds&Chips – e a Seeds&Chips il nostro obiettivo generale è quello di raccoglierle tutte sotto lo stesso tetto con un’azione sinergica che consenta Milano e l’Italia di diventare un punto di riferimento internazionale per l’innovazione alimentare e il food-tech”.

 

 

 

Tra gli ospiti d’onore di questa seconda giornata anche l’ex presidente USA, Barack Obama. In compagnia dello chef Sam Kass (classe 1980), che ha lavorato alla Casa Bianca fino al 2014, Obama ha tenuto un keynote speech di circa mezz’ora sulla corretta alimentazione, gli sprechi alimentari e il cibo del futuro.

Non poteva mancare un riferimento all’accordo sul clima, fiore all’occhiello dell’eredità ambientale lasciata da Obama e oggi a rischio sotto le nuove direttive di Donald Trump. “A Parigi, con Matteo, abbiamo aiutato a portare il mondo a un accordo molto significativo sul clima” ha affermato l’ex presidente ribadendone ancora l’importanza nello stesso giorno in cui gli USA hanno annunciato di voler prendere ancora tempo sul Paris Agreement. Ma l’ex inquilino della Casa Bianca è sicuro che gli Stati Uniti continueranno a muoversi “nella giusta direzione” sui cambiamenti climatici, solo con più lentezza rispetto a prima ” a causa del dibattito in corso a Washington”.

 

 

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *