• Articolo Roma, 3 ottobre 2011
  • Un'iniziativa che partirà domani

    “Raccolta 10 Più”, al via il mese del riciclo Conai

  • Un evento che coinvolgerà capoluoghi e comuni per sensibilizzare la popolazione alla raccolta razionale degli imballaggi in vista di un guadagno ambientale ed economico

(Rinnovabili.it) – Inizia domani il mese del riciclo organizzato da Conai, il Consorzio Nazionale Imballaggi. L’evento “Raccolta 10 Più, il Mese del Riciclo e della Raccolta Differenziata di Qualità” reso possibile anche grazie alla collaborazione del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare che, in collaborazione con ANCI, nasce con l’obiettivo di trasmettere ai cittadini dieci semplici atteggiamenti che quotidianamente possono migliorare la raccolta di imballaggi, con risultati positivi nelle statistiche del riciclo degli imballaggi di acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro con benefici ambientali ed economici.  “Con ‘Raccolta 10+’ – commenta Roberto De Santis, presidente CONAI –  ci impegniamo quest’anno a raggiungere tutti i cittadini italiani per instaurare un dialogo diretto e spiegare come, grazie a un piccolo impegno quotidiano finalizzato al miglioramento della qualità della raccolta, sia possibile migliorare il riciclo degli imballaggi e, al contempo, permettere al proprio Comune di ottenere benefici economici derivanti dai corrispettivi più elevati previsti dall’accordo ANCI-CONAI. Grazie alla collaborazione tra enti locali, cittadini e Sistema Consortile, nel 2010 l’Italia ha raggiunto i migliori risultati di riciclo e recupero dei rifiuti di imballaggio”.

“E’ per l’ANCI questa un’importante iniziativa – afferma Filippo Bernocchi, Vicepresidente dell’ANCI – i Comuni avranno un’ulteriore occasione di dialogo con i Cittadini rispetto all’importanza di  collaborazione e sintonia fra chi eroga e chi fruisce dei servizi ambientali, così da raggiungere insieme gli obbiettivi di sostenibilità attraverso i programmi di raccolta differenziata avviati sul territorio. La collaborazione fra CONAI  e ANCI, che negli anni si è consolidata all’interno degli Accordi quadro, sta dimostrando la capacità di arrivare ad importanti risultati, sia in termini di quantità di rifiuti sottratti alle discariche che di qualità dei materiali recuperati”.

Nell’edizione 2011 verranno coinvolti 20 capoluoghi di regione e 90 di provincia che hanno aderito all’iniziativa iscrivendosi tramite il sito internet e che hanno organizzato numerose iniziative tra cui la distribuzione di opuscoli informativi e per cui i comuni verranno premiati per l’impegno e l’originalità. “L’economia del riciclo – afferma il Ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo – contribuisce in maniera sostanziale all’eco-efficienza generale e si segnala come una delle strade maestre da percorrere per perseguire lo sviluppo sostenibile di cui il nostro Paese ha bisogno. Promuovere la cultura del riciclo presso il grande pubblico con iniziative come ‘Raccolta 10 più: il Mese del Riciclo e della Raccolta Differenziata di Qualità’ significa promuovere stili di vita amici dell’ambiente, la base da cui partire per un pianeta più pulito e green”.

“Grazie ad un sistema ottimizzato di raccolta nel 2010 il corrispettivo versato da Conai ai comuni italiani a copertura degli oneri derivanti dalla raccolta differenziata è stato di 285 milioni di euro, in aumento del 5% rispetto all’anno precedente, miglioramento dovuto ad una gestione più responsabile dei sistemi di raccolta. Secondo le stime di Conai “un comune di 100.000 abitanti, con una raccolta differenziata complessiva intorno al 45%, in prima fascia di qualità per la raccolta di tutti gli imballaggi, può arrivare a ricevere corrispettivi pari a circa 1 milione di euro, quattro volte l’importo che percepirebbe se la qualità degli imballaggi differenziati fosse nell’ultima fascia di qualità. Allo stesso modo un comune di 1 milione di abitanti potrebbe arrivare a ricevere corrispettivi pari a circa 10 milioni di euro” si legge nel comunicato stampa diffuso dal consorzio.