• Articolo Roma, 15 maggio 2013
  • Da un’iniziativa di Marevivo, GSE, ENEA, La Sapienza e governo

    On line il bando del Concorso internazionale di idee 2013

  • L’obiettivo del concorso è di stimolare l’ideazione di progetti innovativi che mirino all’integrazione tra fonti rinnovabili e caratteristiche architettoniche e paesaggistiche delle isole minori e delle aree marine protette italiane

On line il bando del Concorso internazionale di idee 2013(Rinnovabili.it) – Il GSE ha pubblicato oggi sul proprio sito il bando del Concorso internazionale di idee “Le energie rinnovabili per le isole minori e le aree marine protette italiane”. La nuova edizione – promossa da Marevivo, Università La Sapienza, ENEA, GSE, Ministero per i Beni e le Attività culturali e dell’Ambiente – ha l’obiettivo di incentivare l’integrazione tra le fonti rinnovabili e le caratteristiche architettoniche e paesaggistiche proprie delle isole minori e delle aree marine protette italiane.


Il concorso è aperto ad architetti, ingegneri, industrial designer, studi o gruppi professionali, società di progettazione o equivalenti nei diversi paesi di appartenenza che presenteranno dei progetti relativi all’efficienza, al risparmio energetico e all’utilizzo delle fonti di energia rinnovabili in settori quali edifici, mobilità sostenibile (a terra ed in mare), aree portuali, illuminazione pubblica e fari.

Il progetto deve comunicare chiaramente la soluzione formale adottata e la sua integrazione nel contesto architettonico, paesaggistico e ambientale, evidenziandone gli aspetti innovativi e le caratteristiche di replicabilità ed economicità.

La giuria, presieduta da MAREVIVO, è composta dai rappresentanti istituzionali degli enti promotori ed è supportata da una segreteria tecnica, coordinata dal GSE. Gli elaborati devono pervenire  entro il 30 settembre 2013 al seguente indirizzo: Gestore dei Servizi Energetici – GSE Spa, viale Maresciallo Pilsudski, 92, 00197 Roma, tramite plico consegnato a mezzo posta, mezzo corriere o a mano.