• Articolo Roma, 14 settembre 2018
  • Rinnovabili.it premia OOD con il riconoscimento eco Startup

  •     (Rinnovabili.it) – Legno lavorato e texturizzato perché imiti la pelle e dia vita a capi ecologici e di moda. Questo il lavoro che compie ogni giorno OOD, giovane brand italiano dall’animo green e innovativo. Ed è proprio questo connubio di attributi che ne ha fatto il vincitore della prima edizione di eco START UP […]

QM7A6327

 

 

(Rinnovabili.it) – Legno lavorato e texturizzato perché imiti la pelle e dia vita a capi ecologici e di moda. Questo il lavoro che compie ogni giorno OOD, giovane brand italiano dall’animo green e innovativo. Ed è proprio questo connubio di attributi che ne ha fatto il vincitore della prima edizione di eco START UP Rinnovabili.it, premio nato per mettere in luce il cuore verde delle nuove realtà aziendali italiane. Il direttore della testata Mauro Spagnolo lo ha consegnato ieri a Marta Antonelli, giovanissima designer e fondatrice di OOD, sul palco di ContestEco, l’ultimo evento in programma di “Fai la differenza, c’è…” prima delle celebre regata Re Boat Roma Race.

L’azienda è stata selezionata fra le tante realtà che hanno presenziato dal 7 al 9 settembre all’Ecofiera di Euroma 2, una tre giorni dedicata ad artisti, artigiani e giovani imprese votate alla cultura della sostenibilità. Tra prodotti ecologici, progetti su riciclo e riuso e geniali idee verdi, OOD è stata quella che meglio ha saputo interpretare lo spirito di innovazione sostenibile di cui Rinnovabili.it è da ormai oltre 10 anni sostenitore e promotore.

 

>>Leggi anche Rinnovabili.it premia le startup dal cuore verde<<

 

Contestualmente si sono svolte le premiazioni di ContestEco, Premio Metro News 2018. La gara quest’anno ha chiesto al mondo degli artisti di esprimersi sul concept di “Roma città aperta alla cultura della sostenibilità”, tema che prende ispirazione dal celebre film del 1945. Trenta le opere che hanno superato la selezione e che sono state esposte nel Centro Commerciale Euroma2, tra video, foto, sculture e quadri, realizzate da appassionati e da artisti professionisti che usano il linguaggio del riciclo.

Per la sezione “Appassionati”, primo premio ad Antonella Tommasi con la sua “Coffee bag di cartantom”, realizzata con vecchie buste del caffè dei bar. Secondo posto per Maria Simoniello con “Radici”, una creazione nata dalla riflessione sullo stretto legame di dipendenza che unisce l’uomo alla terra. Sul terzo gradino del podio, a pari merito, i Centri Diurni Riabilitativi “La Fabbrica dei Sogni”, con i Dip. Salute Mentale UOC delle ASL di Roma 2, rispettivamente con l’opera “Ri-nascita” e “E luce Fu”.

Per la sezione “Professionisti”, invece, primo posto per Paolo Scozzafava, con il suo quadro “Roma Città Ri-Aperta”, che omaggia anche il celebre film di Roberto Rossellini e l’attrice Anna Magnani. A seguire Cristina Belfiore con la sua lampada, realizzata con pellicola cinematografica originale, “Non spegnete la Luce”. Un “immaginario” bronzo per Giulia De Pace con “Grattacieli”, collana in scala di grigio realizzata con plastica riciclata. Sono stati inoltre assegnati due premi speciali: uno per Irene Elena Roliti, con la sua creazione di moda “Atena dea della guerra”.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *