• Articolo Rimini, 28 settembre 2012
  • Si avvicinano gli Stati Generale della Green Economy

    Stati Generali: tutto pronto per Ecomondo

  • Si è concluso il ciclo di incontri preliminari in attesa di Ecomondo dove verrà presentato il Programma per lo sviluppo della Green Economy

(Rinnovabili.it) – Si è ormai concluso il ciclo di otto Assemblee Programmatiche in vista degli Stati Generali della Green Economy, che saranno ospitati dalla città di Rimini il 7 e 8 novembre prossimi in occasione di Ecomondo.

Il bilancio è assolutamente positivo: hanno preso parte agli incontri numerosi tecnici ed esperti, addetti ai lavori e giornalisti che per favorire lo sviluppo di un’economia a basso impatto ambientale hanno proposto centinaia di progetti strategici.

“Otto i Gruppi di Lavoro – si legge nel comunicato stampa diffuso a conclusione degli eventi – dedicati ai settori ritenuti più importanti per lo sviluppo della green economy in Italia, che hanno organizzato momenti di incontro e di confronto per elaborare proposte e realizzare idee: “Sviluppo dell’ecoinnovazione”, “Sviluppo dell’ecoefficienza, della rinnovabilità dei materiali e del riciclo dei rifiuti”, “Sviluppo dell’efficienza e del risparmio energetico”, “Sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili”, “Sviluppo dei servizi ambientali”, “Sviluppo di una mobilità sostenibile”, “Sviluppo delle filiere agricole di qualità ecologica” e “Sviluppo di una finanza e di un credito sostenibile per la green economy”.

La green economy – ha detto il ministro dell’Ambiente Corrado Clini – è lo strumento più appropriato per la crescita sostenibile. Gli Stati generali saranno un’occasione significativa per presentare a livello nazionale il programma per la crescita verde dell’Italia, arma efficace per combattere la crisi. Nel nostro Paese ci sono molte potenzialità che vanno fatte emergere. Oltre al decreto Sviluppo, stiamo finalizzando altre misure per aiutare le energie rinnovabili, grazie anche al contributo delle Regioni e delle autonomie locali. Come ministero siamo impegnati per trovare le risorse per sostenere le nuove tecnologie, per rendere le nostre imprese più competitive, tutelare le risorse idriche e gestire in modo efficiente il suolo”.

A Rimini verrà quindi un Programma per lo sviluppo della Green Economy, un aiuto a combattere e uscire dalla crisi favorendo le rinnovabili e il numero degli impieghi. Il piano proposto dal Ministero dell’Ambiente e dalle 39 organizzazioni di imprese green per aprire nuove strade alla crescita del paese ma in linea con il rispetto degli equilibri ambientali e con la necessità di aprire nuove strade per la promozione del lavoro sostenibile e durevole. Insieme dovrà essere organizzata anche una piattaforma programmatica per lo sviluppo di una green economy utile per approfondire tematiche legate alla crisi economica ed ecologica-climatica.

A discutere e commentare il Programma per lo sviluppo della Green Economy a EcoMondo ci saranno rappresentanti dell’Unione Europea e dell’OCSE, del Governo Italiano, delle principali organizzazioni delle imprese e dei sindacati, del mondo politico e parlamentare, delle associazioni ambientaliste e dei consumatori, di Enti locali e Regioni. Nell’occasione verrà anche presentato un Rapporto sulla Green Economy, realizzato dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con l’Enea.