• Articolo Roma, 7 maggio 2015
  • Una regione che si apre al mondo dei giovani

    Sviluppo sostenibile del Lazio: ecco i vincitori

  • La Regione Lazio ha premiato i tre gruppi di studenti universitari che hanno proposto le migliori idee per lo sviluppo sostenibile del territorio, la sostenibilità ambientale e sociale

Sviluppo sostenibile del Lazio: ecco i vincitori

 

(Rinnovabili.it) – La gara per le idee più brillanti per lo sviluppo sostenibile del Lazio è giunta al termine e sono stati annunciati i vincitori. Le tre squadre premiate sono state selezionate tra i ventidue gruppi di studenti universitari che dagli atenei di tutta la capitale hanno presentato le proposte per lo sviluppo sostenibile ed innovativo del Lazio. Ogni gruppo di talenti si è aggiudicato un finanziamento di mille euro per sviluppare la propria idea e dare continuità al progetto.

Gli altri partecipanti invece hanno ottenuto un biglietto gratuito per visitare l’Esposizione Universale di Milano, comprensivo di viaggio e la possibilità di incontrare aziende ed imprese per cercare supporto nello sviluppo della propria idea.

 

I tre progetti vincitori per lo sviluppo sostenibile del Lazio

Cash MOb Etico RiCompriamoci il futuro: il gruppo Equo Mob di Claudia Carinci, Fabio Pagano, Ludovica Plini, Maria Paola Arquilla e Paola Campagna organizza raduni di persone che collettivamente fanno acquisti presso esercizi commerciali meritevoli per impatto ambientale e sociale. La proposta focalizza l’attenzione sull’importanza del mercato equo e solidale e sugli acquisti consapevoli che valorizzano le culture locali e rispettano l’ambiente.

Mordi i pregiudizi: il gruppo TV6 ha vinto il premio come “Migliore comunicazione di impresa” per la “Locanda dei Girasoli”, la prima pizzeria socialmente utile di Roma che promuove l’inserimento nel mondo lavorativo di ragazzi affetti dalla Sindrome di down.

Ricucino: il gruppo Sapientoni si è aggiudicato il premio come “Miglior proposta per lo sviluppo del territorio” col network B2B per ridurre gli sprechi di cibo. La piattaforma metterà in comunicazione distributori e ristoratori con lo scopo di minimizzare la quantità di alimenti che ogni giorno viene gettata e trarre benefici ambientali e sociali.

 

“Abbiamo un bisogno urgente di un nuovo modello di sviluppo e le idee devono venire dai giovani. Vogliamo puntare solo sul merito, basta lungaggini e burocrazia e problemi a finanziare. Sono contento che il Lazio sia tornato protagonista per le nuove generazioni, perché ora la Regione può prendere impegni, raccogliere e sostenere le idee per rompere il muro di gomma che separa le nuove generazioni dallo Stato, che invece può anche avere un volto amico che ascolta, che accoglie le idee e le finanzia, per cambiare”- ha commentato il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.

 

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *