• Articolo Roma, 20 febbraio 2013
  • Sabato 23 marzo alle 20.30 luci spente in tutta Italia

    Torna Ora della Terra, la maratona planetaria del WWF

  • Contro il cambiamento climatico fuori controllo, celebrities, cittadini, istituzioni e imprese si sfidano a rendere il mondo sostenibile nella più grande mobilitazione globale per il pianeta

(Rinnovabili.it) – “Sfida il mondo per salvare il Pianeta”. Questo l’appello del WWF per la nuova edizione dell’Ora della Terra, la più grande mobilitazione globale per fermare il cambiamento climatico. Dopo aver mobilitato, nel 2012, 2 miliardi di persone in 7000 città e 152 Paesi in una suggestiva ola di black out, Earth Hour torna il prossimo 23 marzo per coinvolgere ancora una volta l’intera comunità mondiale in concrete azioni di sostenibilità. E nel conto alla rovescia che accompagnerà il mega evento, il WWF lancia oggi anche in Italia “I will if you will, Io farò se tu farai”, la piattaforma globale che vede personaggi famosi come l’attrice Isabel Lucas o la top model Miranda Kerr e cittadini, ma anche istituzioni e imprese sfidare il mondo a intraprendere azioni sostenibili e ridurre la propria impronta sul pianeta.

 

Nel Belpaese tagliano il nastro Lillo&Greg che hanno promesso di esibirsi in esilaranti performance teatrali se i fan accetteranno la loro sfida. A loro si sono unite anche gli impegni dei cittadini come nel caso di un gruppo di climbers che scaleranno le falesie di Sperlonga se 500 persone andranno al lavoro con i mezzi pubblici, o i surfisti di Way4Sport che puliranno la spiaggia se 100 condivideranno l’auto per andare a fare surf, fino al garden designer che darà consulenze gratuite via Skype se 1000 persone coltiveranno un orto urbano.

 

“Il cambiamento climatico incalza più rapidamente di quanto gli scienziati avessero previsto e le azioni dei Governi sono troppo lente per fermare un rischio che mette a repentaglio la Natura e la stessa civiltà umana – ha detto Mariagrazia Midulla, responsabile Clima e Energia del WWF Italia – Earth Hour è un’occasione unica per dare voce e mobilitare l’intera comunità globale, perché tutti facciano la propria parte e per pretendere che i Governi assumano la crisi del clima come priorità assoluta, prima che sia troppo tardi. Cittadini, città, imprese ne saranno parte attiva e la loro voce potrà spostare la politica mondiale. Con migliaia di sfide lanciate da ogni continente, diamo l’esempio di come si possa agire, in concreto e ogni giorno, per dare un futuro alla vita sul pianeta”.

 

Le adesioni sono aperte su www.wwf.it/oradellaterra per tutti i cittadini, le istituzioni e le imprese che vogliono far parte e promuovere la più grande mobilitazione per il pianeta, anche sui social!