• Articolo Londra, 17 settembre 2012
  • Tra i partecipanti, anche la Fondazione Sviluppo Sostenibile

    Tutto pronto per Urban Planning for City Leaders

  • All’evento internazionale, in programma a Londra il prossimo 20 settembre, tanti i personaggi illustri coinvolti che si impegneranno a diffondere e sostenere le buone pratiche urbane

(Rinnovabili.it) – Un evento che vedrà coinvolti molti dei leader mondiali attivi nello sviluppo sostenibile delle città, luogo destinato ad avere 2 miliardi di nuovi residenti nei prossimi 20 anni. In programma a Londra per il prossimo 20 settembre, Urban Planning for City Leaders è la conferenza organizzata dall’Agenzia delle Nazioni Unite UN-Habitat e il Gruppo Siemens, che punterà i riflettori sulla pianificazione sostenibile dei centri urbani e sul ruolo fondamentale che le politiche hanno nel combattere il degrado ambientale. Tanti i personaggi illustri che sono stati invitati a partecipare, provenienti sia dal mondo della ricerca, come i rappresentanti del MIT, che da quello della politica, come il sindaco di New York, Michael Bloomberg, e il Commissario Europeo all’Energia, Gunther Oettinger. Alta l’attesa anche per la presentazione della nuova guida UN-Habitat, lo strumento con cui i leader politici di tutti il mondo possono sviluppare e promuovere la diffusione di buone pratiche, adottando le giuste governance.

Tra i partecipanti ci sarà anche la Fondazione Sviluppo Sostenibile, chiamata a coordinare “City travel without congestion”, la sessione dedicata alla mobilità sostenibile. La partecipazione della Fondazione è legata alla partnership stretta con Amsterdam e Piacenza, che ha reso possibile la messa a punto di un sistema di indicatori di sostenibilità per le smart cities: “una ricerca – si legge in una nota stampa diffusa dalla Fondazione – che produce proprio uno strumento di governance per i futuri amministratori delle città ‘smart’, aiutandoli a formulare obiettivi di medio e lungo termine, misurare periodicamente le performances e coinvolgere attivamente i cittadini nella realizzazione, con effetti diretti sul capitale economico, ambientale e sociale della propria città”.