• Articolo Venezia, 12 febbraio 2016
  • Il Veneto porta in piazza “idee di sostenibilità”

  • Personale specializzato ed esperti dell’ARPAV saranno a disposizione dei cittadini per rispondere ai loro quesiti e dare consigli pratici di sostenibilità

Il Veneto porta in piazza "idee di sostenibilità"

 

(Rinnovabili.it) – Gli stili di vita e le scelte quotidiane dei consumatori possono fare molto sul fronte della lotta climatico-ambientale. Ed è per questo che il Veneto ha deciso di “arruolare” i propri cittadini nello sforzo regionale verso la sostenibilità diffusa e la tutela del territorio. Come? Dando vita a dei laboratori itineranti su aria, acqua, suolo, cambiamenti climatici, rifiuti, campi elettromagnetici e rumore.

 

Da febbraio a giugno di quest’anno infatti il progetto “Idee di Sostenibilità” sbarcherà nei comuni di  Belluno, Verona, Venezia e Padova per avvicinare i cittadini alle principali tematiche di ambiente ed energia. Promossa dalla Regione del Veneto e realizzata tramite la propria agenzia ARPAV, l’iniziativa ha come obiettivo quello di favorire e rafforzare le attività di informazione, formazione ed educazione ambientale dei cittadini, attraverso il confronto con chi opera sul territorio.

 

“Personale specializzato ed esperti dell’ARPAV – spiega l’assessore regionale all’ambiente, Gianpaolo Bottacin – saranno a disposizione dei cittadini per rispondere ai loro quesiti, dare consigli e soprattutto mostrare concretamente quali sono i comportamenti rispettosi e utili anche a risparmiare energia. Per migliorare l’ambiente in cui viviamo – prosegue l’assessore – è importante abbinare al controllo, svolto dalle istituzioni, attività di prevenzione attraverso l’adozione di comportamenti e stili di vita a basso impatto ambientale: la tutela dell’ambiente, infatti, è anche una scelta responsabile di ognuno di noi”.

 

Si inizierà fra una settimana dal comune di Belluno (presso la scuola Gabelli, al parco Città di Bologna): tutti gli incontri – a ingesso gratuito previa prenotazione – avranno una durata di 45 minuti e si svolgeranno nelle piazze, nelle scuole, in luoghi specializzati nel recupero come i centri di riuso e in ambienti naturali.

 “Sabato 20 febbraio a Belluno […] si terrà il primo di una serie di appuntamenti al quale anch’io parteciperò con piacere – conclude Bottacin – per evidenziare l’importanza che la Regione Veneto, concretamente e non solo da un punto di vista economico, attribuisce al rispetto dell’ambiente”.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *