• Articolo La Plata, 21 luglio 2017
    • Argentina: a La Plata il primo cinema solare dell’America Latina

    • Sarà alimento dall’energia solare e offrirà proiezioni gratuite: è il nuovo progetto che prende vita nel Centro Cultural Islas Malvinas

    cinema solare

     

    (Rinnovabili.it) – Un cinema solare, alimento grazie all’energia prodotta da moduli fotovoltaici integrati nell’edificio. Il nuovo progetto che sta prendendo vita a La Plata, il capoluogo della provincia di Buenos Aires, in Argentina, è un vero unicum nel continente. La sala cinematografica  – cala 2 del Cine Municipal Select  – sorgerà all’interno del Centro Cultural Islas Malvinas, che conta oggi tre sale espositive, un piccolo teatro e un auditorium. Il nuovo spazio è frutto di una serie di accordi e donazioni tutti mirati a supportare la diffusione e la promozione della produzione audiovisiva locale e nazionale. Il comune ha già firmato con la Film Directors Association (DAC) argentina, un accordo in virtù del quale l’azienda donerà apparecchiature audio per la sala, mentre la britannica GoodEnergy donerà i pannelli solari.

     

    Il segretario comunale alla cultura e l’istruzione, Gustavo Silva, ha salutato con soddisfazione il progetto spiegando che il nuovo cinema solare “lavorerà con le energie rinnovabili, contribuendo alla cura dell’ambiente, e nel contempo rappresentando una svolta dal punto di vista tecnologico in termini di sviluppo sostenibile”. La sala non sarà dedicata esclusivamente alle proiezioni cinematografiche ma ospiterà anche eventi musicali, performance teatrali, festival e corsi formativi. Lo spazio, “primo nel suo genere in America Latina” grazie al contributo dell’energia fotovoltaica, offrirà una programmazione che sarà a ingresso gratuito per almeno il 70 per cento delle proiezioni previste.

     

    il mini cinema solare

     

    Il progetto ricorda da vicino un‘altra iniziativa, per certi versi simile, avviata in Gran Bretagna, probabilmente la prima ad aver attirato attenzioni mediatiche. Parliamo di  Sol Cinema, un mini cinema solare ricavato dalla ristrutturazione di una vecchia roulotte. Dal 2010 questa sala cinematografica itinerante attraversa Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda, con l’obiettivo di offrire al pubblico una visione di contenuti originali a tema prevalentemente ambientale. Lo spazio è davvero ridotto (al suo interno entrano solo otto persone) ma basta un pannello solare da 120 W e una batteria al litio per alimentarla.

    Tutte le News | Cultura
    Fake news 210 maggio 2017

    È vera bufala?

    Il fenomeno delle fake news non è passeggero, ma strutturale, e coinvolge tutti gli strati della società

    La Terza Rivoluzione Industriale diventa un docufilm04 maggio 2017

    La Terza Rivoluzione Industriale diventa un docufilm e approda a NY

    Presentato al Tribeca Film Festival di New York il nuovo documentario sulla rivoluzione teorizzata dal celebre economista Jeremy Rifkin

    demain218 ottobre 2016

    Diman (Domani), il docufilm che racconta come evitare la catastrofe ecologica

    Un emozionante viaggio intorno al mondo per scoprire le minacce che oggi incombono su ecologia e società e, soprattutto, come evitarla

    settimana-scienza_1200x628_21 settembre 2016

    Notte dei ricercatori: nasce la Casa della Scienza

    Sarà inaugurato il prossimo 24 settembre, all’interno del parco dell’Ex Cartiera Latina, il nuovo progetto regionale dedicato a spiegare la scienza del quotidiano

    bringthesunhome19 luglio 2016

    Bring The Sun Home: la rivoluzione solare nel sud del mondo

    Gli artisti di Manila dipingono con l'acqua contaminata26 maggio 2016

    Gli artisti di Manila dipingono con l’acqua contaminata

    Un gruppo di pittori filippini ha utilizzato l’acqua inquinata dei fiumi di Manila per dipingere quadri tesi ad evidenziare la grave problematica

    Arte dal riciclo, dalla Colombia i rifiuti che diventano animali14 gennaio 2016

    Arte dal riciclo, dalla Colombia i rifiuti che diventano animali

    Lo scultore colombiano Federico Uribe ci propone la linea di arte dal riciclo che trasforma i rifiuti in animali. Un progetto che fa riflettere sul rapporto tra uomo e natura